di Marco Agustoni

Tony Levin ci tiene a sottolinearlo subito: “Si tratta di un gruppo, non di un progetto solista”. Dopo l’album realizzato in proprio, seppure con l’aiuto di altri musicisti, intitolato Stick Man, il virtuoso del basso ha voluto coinvolgere in misura maggiore i suoi collaboratori del momento, Pat Mastelotto e Michael Bernier, e ha dato vita al Tony Levin Stickmen Trio, formazione prog-rock che sta lavorando a un nuovo disco e che il 29 aprile si esibirà al Blue Note di Milano.

Tony Levin è noto soprattutto per essere un membro, assieme a Mastelotto, della storica formazione prog-rock dei King Crimson e per aver suonato con icone della musica moderna quali Peter Gabriel, Peter Frampton e James Taylor. Divenuto celebre per la sua abilità nel suonare il basso, ha sviluppato una sua personale tecnica, definita funk fingers, che consiste nel percuotere le corde del basso con delle bacchette assicurate alle dita, e ha approfondito l’uso di un particolare strumento, il Chapman Stick. Chiamato così perché inventato da Emmett Chapman, questo strumento ha dodici corde, di cui sei di basso e sei di chitarra, e permette una notevole versatilità nonché velocità di esecuzione.

Ecco spiegato il nome Stickmen Trio: Levin e Bernier suonano infatti entrambi lo stick, mentre Mastelotto ci mette la batteria. Tony non vedeva l’ora di portare l’ensemble in tournee per mettere alla prova dal vivo le potenzialità dello stick, e si è assicurato sia coi King Crimson che con Peter Gabriel di non avere impegni per il 2009. Già, perché sia Levin che i suoi compagni di band sono strumentisti affermati e richiestissimi, ed è quindi difficile trovare un ritaglio di tempo. Come si fa a suonare per passione con ritmi simili? Basta non fermarsi mai, come spiega Tom Mastellotto: “Faccio come i pescecani, che devono nuotare in continuazione per vivere”.

Dopo la data del 29 aprile al Blue Note di Milano, il Tony Levin Stickmen Trio si esibirà nei seguenti concerti:

30 aprile – Teatro Astra di Schio (VI)
22 maggio – Sugarreef Musicology di Capoliveri (LI)
24 maggio – Go West di Roccaforzata (TA)
25 maggio – Moody’s Jazz Cafè di Foggia