Arriva, il 22 maggio 2009, il nuovo cd di Bobo Rondelli, Per amor del cielo. Nato il 18 marzo 1963 a Livorno, città che farà da musa ispiratrice a tutta la sua carriera artistica, dal 1992 suona in varie cover band, per poi formare un gruppo proprio con cui suonare pezzi inediti e dare spazio a quell’esuberante creatività che costituirà la cifra stilistica di tutto il suo lavoro. Gli Ottavo Padiglione (reparto di psichiatria dell'ospedale civile di Livorno) è il nome della band: da subito riscuotono un discreto successo anche fuori dalla Toscana, soprattutto grazie ai testi di Bobo, introspettivi e ironici, folkloristici ma concretamente legati all’oggi che racchiudono i tanti spaccati di quella cultura toscana un po’ cinica ma altrettanto spassionata. Il risultato è il singolo intitolato Ho Picchiato La Testa che vende 30.000 copie.

La vita artistica degli Ottavo Padiglione prosegue con altri due dischi pubblicati da major fino al 1999-2000, quando la band si scioglie e Bobo inizia la sua carriera solista. Nel 2001 esce Figli Del Nulla, un disco che contiene tutta la personalità cantautorale di Bobo, seguito un anno dopo da Disperati, Intellettuali, Ubriaconi, prodotto da Stefano Bollani. Per la critica si tratta di un autentico capolavoro. La stampa ne parla con toni lodevoli accompagnando Stefano Bollani alla vittoria, nel 2001, del Premio Ciampi per il miglior arrangiamento. Negli anni successivi esce un Best of degli Ottavo Padiglione e Bobo si dà alle colonne sonore di film quali Sud Side Story, di cui è il protagonista, e Andata E Ritorno di Alessandro Paci. Dopo un lungo periodo di silenzio, il 2009 è l'anno della rinascita di Bobo. Ovvero la pubblicazione, per Live Global, del suo nuovo disco. Per Amor Del Cielo, prodotto da Filippo Gatti, contiene nove brani intimisti, riflessivi, ma allo stesso tempo caustici e ironici…espressioni dell'anima e dello sfaccettato mondo di Bobo raccontati in totale sincerità. L’album verrà presentato il 19 maggio al teatro Puccini di Firenze. Prima dei concerti verrà proiettato il film documentario di Paolo Virzì L’uomo che aveva picchiato la testa ispirato proprio alla vita di Bobo Rondelli.

Bobop Rondelli e L'Uomo che aveva picchiato la Testa