di Paolo Nizza

IIn 10 anni, da velina a Dj. Era il 1999 quando Elisabetta Canalis sgambettava in compagnia di Maddalena Corvaglia sulla scrivania di "Striscia la notizia"

E ora, dopo tanta televisione e  una manciata di film, la bellissima conduttrice del programma di Mtv TRL è pronta a farci ballare tutti con Top Hits. una compilation prodotta da Sony e Hollywood Milano, la griffe che dopo la moda debutta in campo musicale.
D'altronde la grande passione di Elisabetta è da sempre la musica.

"Ho sempre l'ipod in borsa e il cavo della ricarica. Ogni mattina mi preparo il mio personalissimo programma musicale. Prima di andare in onda su mtv ascolto i pezzi adatti per avere l'energia giusta.
Insomma mi manca solo di fidanzarmi con un cantante"


Come è nata l'idea di Top Hits?
Questo Cd è la ciliegina sulla torta di un momento molto felice della mia carriera. E non sapendo cantare, ho optato per una compilation.
Ma la Sony mi ha trattato come una vera artista ed ho potuto scegliere in completa libertà i brani.

La raccolta spazia in diversi generi
Sì anche se amo l'hip hop e l'R'n'B. ho voluto inserire pezzi disco come Poker Face di Lady Gaga, hit pop come Womanizer di Britney Spears e classici come Faith di George Michael.

I brani preferiti del cd?

Ho inserito le canzoni che hanno segnato alcuni momenti importanti della vita, tenendo però anche conto dei gusti del pubblico.
Mi piacciono soprattutto Hips don't Lie di Shakira e Wyclef Jean, Hot n cold di Katy Perry, un’interprete che amo molto, Better in Time di Leona Lewis e Gotham City di R Kelly.

Non c'è traccia di musica italiana?
Solo da poco mi sono avvicinata alla scena musicale nostrana. Non mi dispiacciono i Lost, gli Zero assoluto. Ma la mia preferita è Noemi di X Factor. Mi piace il suo stile hippy, il cantare a piedi calzi e trovo che abbia una voce da nera.

A proposito di X Factor, si vedrebbe nei panni di giudice?
Al massimo posso votare da casa. Credo sia giusto prendano un cantante a giudicare. Anche se penso che l'assenza di Simona Ventura si farà sentire. Simona è unica.

Dopo La fidanzata di Papà, nuovi progetti cinematografici?
Non ho mai pensato di mettermi a studiare per diventare una grande attrice. Il mio mondo è la televisione. Anche perché se vieni dal piccolo schermo è difficile sfondare nel grande.
Di solito ti offrono solo piccole parti in commedie scacciapensieri. A parte Ezio Greggio che con Pupi Avati ha dimostrato la propria bravura, oppure Ashton Kutcher che negli Stati Uniti riesce a fare bene tv e cinema.

Cosa ci sarà sotto l'ombrellone di Elisabetta Canalis?
Molto lavoro. Girerò le piazze d'Italia con il tour di Trl,  lo show itinerante di MTV e sto progettando un nuovo programma televisivo su cui non posso anticipare niente

E dal punto di vista sentimentale cosa ti aspetti dall'estate?

Al massimo, un tè freddo.


Sei appassionato di musica?
Scopri come vincere un viaggio ad Hollywood e tanti fantastici premi