Ridotto ad uno scheletro, praticamente privo di capelli, con il corpo segnato dai fori delle  punture e le cicatrici delle 13 operazioni di chirurgia plastica. Sono questi i terribili dettagli della prima autopsia effettuata sulla salma di Michael Jackson, secondo quanto rivela oggi il tabloid  britannico The Sun. L'esame dei medici legali ha rivelato un corpo emaciato, con uno stomaco completamente vuoto a parte i resti di alcune pillole. Si ritiene che l'anoressico re del pop non mangiasse più di un magro pasto al giorno. I fianchi, le cosce e le spalle erano crivellate dai segni di punture, probabilmente dovute agli antidolorifici che si sarebbe fatto iniettare tre volte al giorno da anni. Jackson è apparso inoltre praticamente privo di capelli. Sotto la parrucca che indossava al momento della morte, vi era solo una lieve peluria. Sopra l'orecchio sinistro il cantante era completamente pelato, probabilmente in seguito a un incidente del 1984, quando la sua capigliatura prese fuoco mentre stava filmando uno spot per la  Pepsi

Tutte le foto di Michale Jackson

Tutto su Michael Jackson