Il Milano Jazzin Festival è giunto alla sua terza edizione e continua a crescere a livello esponenziale, arrivando a posizionarsi al livello di altri grandi jazz festival italiani ed europei. Per confermare questa tendenza, l’MJF ha quest’anno messo insieme un programma d’eccezione che raccoglie alcune stelle del jazz, ma non solo: caratteristica del festival è infatti quella di spaziare tra i generi con un approccio eclettico volto ad abbattere le barriere musicali e ad ammiccare a diversi tipi di pubblico. In aggiunta a ciò, l’MJF ha pensato, in collaborazione con Edison, di dare vita a un festival sostenuto interamente da energia rinnovabile, in modo da avere il minor impatto ambientale possibile.

I concerti si svolgeranno come in passato all’interno della suggestiva ambientazione dell’Arena Civica Gianni Brera. Oltre ad alcuni eventi gratuiti (come i dj set e il concerto di apertura del festival di Stefano Di Battista e Niki Nicolai), la maggior parte delle esibizioni avrà un costo contenuto, così da andare incontro alle esigenze di tutte le fasce di pubblico, compresi i più giovani: in questo modo, per un prezzo di biglietto che va dai 15 ai 20 euro, sarà possibile assistere a leggende della musica come i Simple Minds, il sassofonista Maceo Parker, il trombettista italiano Enrico Rava o i belgi 2 Many Dj’s (alter ego dance dei Soulwax). Un numero più esiguo di concerti, invece, avrà un prezzo un po’ più elevato (tra i 35 e i 50 euro), come ad esempio l’esibizione della stella del soul Erykah Badu.

Risulta difficile soffermarsi su un evento in particolare, perché tutti i diciotto concerti inseriti in cartellone dal direttore artistico Nick the Nightfly risultano di livello. Oltre ai già citati artisti, non vanno dimenticati ad esempio gli Steely Dan, gli Incognito, l’Orquesta Buena Vista Social Club, James Taylor o ancora Stewart Copeland, che assieme a Raiz e Vittorio Cosma animerà il 4 luglio la Notte della taranta. Inoltre, nell’unica data italiana del suo tour, canterà all’MJF Seal, grande interprete soul e marito della top model Heidi Klum, uno che da queste parte si vede davvero di rado. Come ciliegina sulla torta, il festival offre dopo ogni concerto un after show sulle gradinate dell’Arena Civica. Per venire incontro alla stretta attualità, infine, Nick the Nightfly ha affermato durante la presentazione del MJF che è allo studio l’ipotesi di organizzare una serata-evento in onore dello scomparso Michael Jackson, in data ancora da definirsi.

Ecco il programma del Milano Jazzin Festival

2 luglio – Nicky Nicolai e Stefano Di Battista
3 luglio – Simple Minds
4 luglio – La notte della Taranta (Stewart Copeland, Raiz, Vittorio Cosma)
5 luglio – Sergio Cammariere e Fabrizio Bosso
6 luglio – Maceo Parker
7 luglio – Enrico Rava New Quintet
8 luglio – Erykah Badu
9 luglio – Steely Dan
10 luglio – Dj set
11 luglio – Dj set
12 luglio – Orquesta Buena Vista Social Club
13 luglio – James Taylor
14 luglio – BJG Roots Music
15 luglio – 2 Many Dj’s
16 luglio – Seal
17 luglio – Jan Garbarek
18 luglio – Peter Cincotti
19 luglio – Herbie Hancock e Lang Lang
20 luglio – George Benson
21 luglio – Dj set
22 luglio - Incognito