di Marco Agustoni

L’anno scorso ne sono usciti talenti come Simona Molinari e Arisa, vincitrice della sezione Nuove Proposte al Festival di Sanremo 2009 e protagonista del concerto Amiche per l’Abruzzo, organizzato da Laura Pausini. È quindi naturale che, quest’anno, gli occhi siano tutti puntati su Sanremolab, l’Accademia della Canzone di Sanremo i cui alunni più meritevoli potranno poi accedere alla prossima edizione del Festival. Per le iscrizioni ai corsi di settembre 2009, che avranno luogo dal 19 al 25, c’è ancora tempo fino al 14 agosto.

Tra i professori di Sanremolab ci saranno professionisti del settore come Franco Mussida della PFM, fondatore e presidente del CPM – Centro Professione Musica, e ospiti d’eccezione come Jovanotti, Saturnino, Giovanni Allevi e Francesco Facchinetti. Pochi giorni prima, l’11 agosto, avrà luogo al Teatro Ariston di Sanremo un concerto in cui si esibiranno  gli alunni dell’anno scorso, tra cui le già citate Arisa e Simona Molinari, cui si aggiungeranno Khorakhanè e Valeria Vaglio.

“Sanremo deve uccidere Sanremo, lo stereotipo del Festival e della canzone pop. Deve aprirsi a tutto e a tutti, alla canzone, da Caparezza a Ivano Fossati”, ha commentato Mussida durante la presentazione dell’edizione 2009 di Sanremolab, per sottolineare la necessità di un rinnovamento. Il giovane neosindaco di Sanremo Maurizio Zaccarato ha rincarato la dose: “Sanremolab è importante perché Sanremo è una città che vuole diventare nuovamente giovane […] Il Festival non deve diventare un cimitero di elefanti”. Il primo cittadino della città ligure punta in alto: “Non saremo più soltanto la città del Festival di Sanremo, ma la città della musica”. E per questo, chiede alla Rai uno sforzo eccezionale per far sì che, nonostante i buoni risultati della passata edizione, in occasione della 60ª edizione il Festival superi se stesso.