Dolores O’Riordan prosegue nella sua fortunata carriera solista con il nuovo album No Baggage. L’inimitabile e straordinaria artista irlandese, dopo aver condiviso per 13 anni il successo mondiale e i 50 milioni di dischi venduti con la sua band The Cranberries, e dopo un primo album solista Are You Listening?, che nel 2007 ha esordito ai vertici delle classifiche di vendita, torna con un nuovo album in uscita il 21 agosto 2009. No Baggage, anticipato dal singolo The Journey già programmato da tutti i maggiori network italiani, è stato registrato ad Ontario, Canada, insieme al produttore Dan Brodbeck. In No Baggage i sentimenti rappresentano il tema principale. Guardare al futuro, ma conservare le proprie radici e il proprio vissuto, è la motivazione ideale che attraversa l’intero album: un percorso musicale e spirituale in cui riscopriamo una Dolores O’Riordan più consapevole e serena e che passa per la beatlesiana Fly Through con le sue soluzioni inequivocabili, la nostalgia della sinuosa ed orecchiabile It’s You e la brusca e diretta autocritica Stupid; e ancora Skeleton che, invece, racconta degli scheletri nell’armadio che ognuno di noi ha e che musicalmente fa riecheggiare il rock travolgente della celebre Zombie dei Cranberries. Throw Your Arms Around Me, poi, con il suo stile e la sua struttura indianeggianti è una canzone di cui Dolores è particolarmente orgogliosa: "Questa canzone racconta di come ci siano due tipologie di persone: coloro che profondamente credono ed hanno fede e quelli che invece divorano tutte le cose; è un brano con un suono misterioso, sembra che nulla in questa canzone sia normale. Era da No Need To Argue del 1994 che non ascoltavo così attentamente il mio cuore. Si tratta di un album molto personale, che racconta le mie emozioni più vere. Ognuno, attraverso le proprie esperienze e il proprio background ha vissuto momenti terribili, tanto da pensare di non riuscire a superarli. Con questo disco voglio poter dimostrare che non importa quanto terribili e cupi siano stati certi periodi, ci si accorge che non sono poi così brutti se si ampliano i propri orizzonti". Dolores O’Riordan, icona rock per più di una generazione, ha cercato riparo dal meccanismo a volte schiacciante del successo e del music business ed è ora moglie e madre devota di quattro bambini, nonchè dotata ed ispirata pittrice. E’ una dimensione rassicurante quella che Dolores O’Riordan vuole regalare con questo album e la sua inconfondibile voce cristallina non smetterà di emozionare.