Guarda la fotogallery con i protagonisti dello Sziget Festival

di Marco Agustoni

Molti, nel pensare a un'ipotetica capitale europea della musica, rivolgerebbero spontaneamente la mente a Londra, o magari a Berlino e Barcellona. Eppure, per una settimana all'anno, il vero epicentro musicale del vecchio continente diventa Budapest, capitale dell'Ungheria e sede dell'amatissimo Sziget Festival. Quest'anno il festival avrà luogo dall'11 al 17 agosto, come sempre sull'isola di Obuda, verde parco circondato dalle acque del Danubio. E, come sempre, attirerà folle di appassionati da mezza Europa.

Ricco ed eclettico il cast di questa edizione. Si va dal pop orecchiabile dell'inglese Lily Allen (guarda la gallery) ai suoni sporchi ed elettronici dei Prodigy, passando per il big beat di Fatboy Slim e il crossover degli storici Faith No More, di nuovo assieme dopo anni di pausa. Per non dimenticare Tricky, gli Editors, i Placebo, i Bloc Party, i White Lies (leggi l'intervista), i Maximo Park, gli Offspring, i Primal Scream, gli Ska-P e, un po' a sorpresa, i Buena Vista Social Club. L'Italia, dal canto suo, sarà rappresentata dal gipsy-punk dei Figli di Madre Ignota e dal rock elettronico degli Auslander.

Insomma, allo Sziget si canteranno in coro canzoncine easy-listening, si ballerà, si pogherà, si urlerà a squarcia gola fino a cadere collassati sotto le tende del campeggio del festival. Un'ottima occasione per ascoltare buona musica e per fare conoscenza con giovani di ogni parte del Continente. Perché al di là di tutto, i ragazzi europei più che dalla politica o dal mercato unico sono uniti dalla musica.

Per saperne di più sul programma dello Sziget, visita il sito italiano del festival

Guarda la fotogallery con i protagonisti dello Sziget Festival