di Gabriele De Palma

La band di Eddie Vedder ha deciso di fare le cose in modo originale per l’uscita dell’ultimo lp, Backspacer ufficialmente disponibile alle orecchie dei fan di tutto il mondo a partire dal prossimo 20 settembre. A incominciare dal titolo (dedicato a un tasto della macchina da scrivere, strumento desueto ma con cui Vedder ancora scrive i testi dei brani) per proseguire con l’assenza di una casa discografica che pubblichi il cd negli Usa (la band si appoggerà alla Universal per la distribuzione mondiale ma farà in proprio in casa) per finire con la promozione e il lancio di Backspacer un vero e proprio rompicapo che ha costretto gli appassionati a navigare compulsivamente il web in cerca di indizi. Non che un gruppo così celebre abbia bisogno di trucchi per creare attesa intorno all’ultimo lp, ma sicuramente non guasta flirtare con lo zoccolo duro del proprio pubblico.


Il primo singolo estratto dall’album, The Fixer, è stato messo in palio come premio per chi fosse riuscito a trovare le nove tessere del puzzle che compone la nuova copertina del disco, disegnata per l’occasione da Tom Tomorrow (al secolo Dan Perkins, noto vignettista Usa). Le tessere erano state nascoste su altrettanti siti web in qualche modo legati ai Pearl Jam, da quello del magazine Rolling Stones a Twofeethick gestito dai più irriducibili fan. Le tessere, una volta trovate e collocate su una griglia fornita sul sito ufficiale dei Pearl Jam, permettevano di ascoltare in streaming il singolo. Ma non solo.


In occasione dell’uscita di Backspacer i brani dell’album verranno anche resi disponibili per il videogioco musicale Rock Band e l’operatore di telefonia cellulare Verizon Wireless sembra abbia acquistato i diritti per la distribuzione delle tracce da ascoltare su smartphone. Ce n’è per tutti i gusti insomma. Buon ascolto.