Gianluca Grignani  è svenuto sul palco, dopo un'ora di concerto con più di qualche  "sbavatura" nell'esibizione, la notte scorsa, a Viggianello  (Potenza), paese nel Parco del Pollino, al confine tra  Basilicata e Calabria. Ilconcerto era stato organizzato dalla Pro Loco e dall'amministrazione comunale e prevedeva un biglietto di  ingresso di 10 euro.

Il cantante è stato immediatamente soccorso dalla Croce rossa e si è  ripreso subito dopo.
Secondo alcuni testimoni, il cantautore avrebbe  pianto. Poi è stato accompagnato in albergo dal suo staff, scortato  dai soccorritori e dalle forze dell'ordine. Grignani è già  ripartito stamane  dal piccolo centro lucano.

Dallo staff del cantante fanno  sapere che il malore "è dovuto a un forte stress da  lavoro, ma ore le sue condizioni sono buone".
Secondo quanto si e' appreso, dopo lo svenimento, il cantante è stato portato in un albergo, dove e' stato visitato da un  medico che ha "diagnosticato lo stress da lavoro e ha  consigliato sette giorni di riposo". Grignani sta adesso valutando se confermare alcune  tappe del suo tour estivo.

Alcune persone dello staff che ieri l'hanno accompagnato in  Basilicata hanno però riferito che "Grignani era arrivato a  Viggianello già molto provato, ma ha comunque deciso di salire sul palco".
A proposito dell'incidente il vicesindaco di Viggianello (Potenza), Francesco Rizzo, che ha  assistito al concerto ha dichiarato:
"Esprimo tanta solidarieta' umana a  Gianluca Grignani per quello che è accaduto ma era irriconoscibile il cantante che e' salito ieri sera sul palco. Non era il cantante che ho potuto ascoltare in radio, sembrava proprio  un'altra persona.
E' salito sul palco gia' turbato, non era  assolutamente in forma e non so il perché. Non ha cantato, si può  dire che urlava. E' un peccato perché c'erano duemila persone che  volevano vederlo ed ascoltarlo. Poi, dopo un'oretta, dopo che era  risalito sul palco, c'e' stato questo episodio. Lo abbiamo visto e  sentito cadere per terra, ora non so dire se é stato un mancamento o  se è inciampato in qualche filo. La Croce rossa lo ha subito  soccorso.
Adesso i nostri legali valuteranno se  intraprendere delle azioni perche' un danno c'e' stato all'immagine  della Pro Loco e del Comune che hanno organizzato il concerto. In piu' sembra che ci sia anche qualche richiesta di rimborso del biglietto".