Giovedì 3 settembre, l'attenzione del pubblico milanese e non solo giunto all'Idroscalo per la rassegna di musica elettronica Magnolia Parade (dal 2 al 5 settembre all'ARCI Magnolia) andrà in gran parte all'irriverente Peaches, nota per i suoi show spettacolari e trasgressivi. L'esibizione milanese sarà poi seguita da altre due date italiane: il 4 al Circolo degli Artisti di Roma e il 5 all'Estragon di Bologna.

La canadese Merrill Beth Nisker, prima di trasformarsi in Peaches, faceva la maestrina alle elementari. Poi, abbandonato l'insegnamento, a partire da metà anni '90 ha cominciato a ritagliarsi la sua fetta di notorietà grazie a un electropop dal gusto retrò abbinato a testi espliciti come quello della sua hit Fuck the Pain Away. Ma parte del merito del successo di Peaches va anche, come detto, ai suoi live ammiccanti, in cui la musica lascia ampio spazio allo spettacolo.

Temi portanti del repertorio di Peaches sono il sesso e il venir meno della distinzione tra i generi sessuali, tanto che l'artista canadese non ha esitato a mostrarsi sulla copertina di un suo album, Fatherfucker, con tanto di barba posticcia. A maggio di quest'anno è uscito il quinto disco di Peaches, I Feel Cream, che contiene i singoli More e Talk to Me.


Peaches - Talk to Me