Un disco eccezionale di sole prime registrazioni mondiali tra cui il Concerto per Pianoforte n. 3 scoperto ed eseguito da Roberto Prosseda e completato dal compositore Marcello Bufalini. Il concerto, registrato ed eseguito a Lipsia nel gennaio 2009, ha suscitato l’entusiasmo del pubblico e della critica. Comprende inoltre la Sinfonia n. 3 nella versione londinese del 1842 e Le Ebridi nella versione romana del 1830. E' l'ennesima conduzione magistrale di Riccardo Chailly che, oltreché da prosseda, è supportato dall'Orchestra del Gewandhaus di Lipsia. L'appuntamento  al Teatro alla Scala di Milano il 26 settembre 2009. Mentre Roberto Prosseda sarà il 22 settembre allo Stadtmuseum di Bonn e il 26 settembre al New Ross Festival in Irlanda.

Riccardo Chailly nasce a Milano il 20 febbraio 1953 in una famiglia di musicisti (il padre era il compositore Luciano Chailly). Studia nei conservatori di Perugia, Roma e Milano e direzione d'orchestra con Franco Ferrara a Siena. A vent'anni diventa assistente di Claudio Abbado al Teatro alla Scala. Debutta come direttore d'orchestra nel 1978 e in poco tempo dirige nei più prestigiosi teatri lirici del mondo: Staatsoper di Vienna, Metropolitan Opera di New York, the Royal Opera House di Londra, Covent Garden sempre a Londra, al Festival di Salisburgo, all'Opera di Zurigo e al Bavarian State Opera di Monaco di Baviera. Dirige numerose orchestre sinfoniche, tra le quali la Berliner Philharmoniker, la Vienna Philharmonic, l'Orchestra di Lipsia, la London Symphony Orchestra, la New York Philharmonic Orchestra, la Cleveland Orchestra, la Philadelphia Orchestra, la Chicago Symphony Orchestra e l'Orchestra di Parigi. Dal 1982 al 1989 è stato direttore musicale della Berlin Rundfunk-Sinfonieorchester, dal 1982 al 1985 primo direttore ospite della London Philharmonic Orchestra. Dal 1986 al 1993 è direttore stabile del Teatro Comunale di Bologna. Nel 1988 è nominato direttore principale della Royal Concertgebouw Orchestra (KCO); dal 2002 direttore emerito. Nel 1999 assume la carica di direttore musicale dell'Orchestra Sinfonica Giuseppe Verdi di Milano, della quale è poi diventato dal 2005 direttore onorario. Dal 2005 assume la guida della Gewandhaus Orchestra e dell'Opera di Lipsia.