di Marco Agustoni

Dopo anni di esperienza come compositori di colonne sonore per documentari e per la televisione, gli australiani Ryan Ritchie e Tamil Rogeon hanno deciso di mettere a frutto il proprio bagaglio musicale all’interno di un album, registrato sotto la sigla di The Raah Project. Score, questo il nome del disco in uscita ad ottobre, è stato registrato con l’ausilio dell’Australian Show Big Band di Melbourne, e nell’orchestrazione generale rimanda alle colonne sonore dei grandi compositori per il cinema, Ennio Morricone in testa.

La trama sonora del disco è sorretta da un impianto costituito principalmente da musica classica e jazz, che il duo composto da Rogeon e Ritchie arricchisce di volta in volta con inserti soul, elettronici, hip hop e, in un caso, addirittura con un accenno di drum’n’bass. In questo suo approccio eclettico, il disco di The Raah Project riporta alla mente gli splendidi lavori della britannica Cinematic Orchestra, altra formazione pesantemente influenzata dalla musica per le immagini in movimento. Quel che emerge da Score, in ogni caso, è una capacità compositiva elegante e raffinata, che fa del disco una delle uscite più interessanti degli ultimi tempi.

Score rappresenta anche l’occasione per inaugurare una nuova etichetta, la Summer Dawn, lanciata da Family Affair per affiancare Schema Records - label focalizzata sugli artisti italiani, per la quale hanno inciso musicisti come Mario Biondi e Nicola Conte - con produzioni di carattere internazionale. E questo nuovo marchio, a nostro avviso, non poteva trovare un modo migliore di questo per dare il via ai lavori.

Guarda una selezione dei brani di Score eseguiti dal vivo