di Floriana Ferrando

Volete regalare o regalarvi della buona musica per questo Natale? Fatevi consigliare dalla rivista Rolling Stone. Critici, industrie musicali e artisti di ogni genere, dai Coldplay ai Metallica, dai Kings of Leon a M.I.A, hanno indicato i loro venticinque album preferiti dal 2000 ad oggi. Da qui la rivista, con il supporto della società di revisione Ernst & Young, ha stilato una classifica dei migliori del decennio.

Non stupisce se al primo posto troviamo i Radiohead, icona del panorama musicale inglese, che con Kid A del 2000 ha conquistato la vetta. Di seguito i The Strokes con Is This It e Yankee Hotel Foxtrot dei Wilco del 2001, un perfetto mix fra tradizione rock, elettronica e ritmi sperimentali. Appena giù dal podio il rapper Jay-z con The Blueprint, definito “uno degli album rap più belli di tutti i tempi”.

Chi non ricorda il tormentone degli scorsi mondiali di calcio? Alla quinta posizione ci sono proprio loro, The White Stripes, con Elephant, scoperti da molti solo dopo la finale del 9 luglio 2006.

E ancora, il rock sinfonico degli Arcade Fire in Funeral e The Marshal Mathers LP di Eminem, che col il suo rap non le manda di certo a dire. Criticato per i temi eccessivamente forti che canta, il rapper bianco ha saputo conquistare il settimo posto.

Non poteva mancare, con la sua chitarra e l’armonica a bocca, Bob Dylan, che con Modern Time conferma l’innato talento. A chiudere le prime dieci posizioni Kala di M.I.A. e Kanye West  col suo primo album The College Dropout.

Per chi avesse nostalgia del tradizionale vinile, è ora possibile ascoltare anche titoli recenti sul grosso disco nero, e rispolverare quelli ammucchiati in soffitta. Il giradischi USB, perfetto mix geek-retrò, permette infatti di collegarsi al computer via USB, con la possibilità di copiare musica su qualsiasi tipo di supporto, da una memoria flash a una chiavetta USB, a un iPod.

Il vinile tenta di riconquistare il posto soffiatogli dal Cd: le vendite di dischi sono aumentate costantemente e secondo una ricerca di Nielsen la moda dei giradischi digitali sta letteralmente esplodendo, grazie anche alla facilità di utilizzo. Il software è inoltre in grado di pulire il rumore, rielaborare e aggiungere effetti sonori, così anche le orecchie più sofisticate avranno di che gioire.