Guarda la fotogallery su Jim Morrison e The Doors
Johnny Depp, un po' pirata e un po' gangster. La fotogallery

A quasi 20 anni dal film The Doors diretto da Oliver Stone e che vedeva Val Kilmer nei panni di Jim Morrison, e che scatenò critiche e polemiche feroci a causa di un ritratto poco veritiero del “Re Lucertola”, un altro regista, Tom Dicillo prova a raccontare la mitica storia della band di Los Angeles.

Il titolo del documentario che uscirà il prossimo 9 aprile negli Stati Uniti si chiamerà When You Are Strange e prende spunto da People Are Strange , una delle canzoni simbolo dei Doors. La particolarità di questo docu-film sta nella voce narrante. Sarà, infatti, Johnny Depp a guidarci tra immagini inediti e mai viste di Morrison e compagni, ripercorrendo la storia della rock band di Light My Fire dalla sua genesi nel 1965 fino alla morte di Jim, avvenuta il 3 luglio 1971 e al definitivo sciogliemento della band due anni più tardi.

Piccolo particolare, la presenza di Johnny Depp, si è aggiunta solo successivamente. Infatti, l’attore americano è rimasto talmente colpito dalle sequenze del documentario, che ha dichiarato come: “guardando le ipnotiche sequenze inedite di Jim, John, Ray e Robby mi è sembrato di riviverne l’ esperienza attraverso i loro occhi”. Inclusi nei 90 minuti di documentario-film, ci sono sequenze inedite che mostrano Manzarek e Morrison alla scuola di cinema dell’università di Ucla, a Los Angeles e filmati che ripercorrono la parabola del gruppo dal 1965 al 1971.

GUARDA IL SERVIZIO DI SKY TG24



THE DOORS - VIDEO