Melania Rota nasce a Vigevano il 24 giugno 1986. Ha 8 anni quando inizia a studiare pianoforte classico e moderno per prepararsi agli esami di conservatorio e solo 12 quando inizia a studiare canto moderno. Come tutti i giovani che provano a dimostrare a se stessi e agli altri quello che oggi viene chiamato X-Factor, partecipa a diversi concorsi, vincendone alcuni e ottenendo ottimi riscontri sia da parte delle giurie specializzate sia dal pubblico. Da qualche anno partecipa all’Accademia di Sanremo dove viene notata da Matteo Di Franco con cui inizia a lavorare ad un progetto discografico con la produzione artistica di Umberto Iervolino. Melania esce, così, con il suo primo singolo C’est la vie nel maggio del 2008, arrivando nella top ten dei brani più scaricati da I-Tunes e riscuotendo un ottimo successo di vendita anche in Francia. Dopo mesi in studio, grazie alla collaborazione con Umberto Iervolino, Matteo Di Franco e musicisti come Stefano Brandoni, il primo Ep di Melania è pronto: contiene sei brani dall’anima cento per cento pop ma che strizzano l’occhio anche a sonorità più rock.

Come primo singolo, a rappresentare l’esordio discografico di Melania, è stato scelto Fortissimo, la cover di un brano del 1966 scritto da Lina Wertmuller e Bruno Canfora e interpretato da Rita Pavone. Una canzone d’amore il cui testo, anche dopo 40 anni, riesce a interpretare i sentimenti e le emozioni di una giovanissima Melania che ha scelto il brano di Rita Pavone  "perché credo che questo testo, come del resto anche gli altri brani dell’ep, in qualche modo parli di me, della mia persona, del mio modo di vedere la vita e l’amore. Credo rappresenti bene l’essenza di una ragazza di 23 anni, che esprime le proprie emozioni attraverso la musica”.

Melania Rota in Fortissimo