E' giunto il tempo, anzi è Time To: i Park Avenue, dopo un 2009 vissuto a tutto velocità grazie al singolo Golden Mind, il 9 aprile 2010 escono finalmente con un disco che si intitola, appunto, Time To. La band ha dei trascorsi importanti e ha aperto  i concerti di gruppi del calibro di The Killers, Gogol Bordello e Massive Attack. Il disco è stato registrato tra Milano e Los Angeles e pur essendo molto aggressivo come sound è segnato da profonde e cariche venature intimiste. Sono 12 canzoni che, dando un sviluppo al titolo ermetico, ci ricordano che è tempo di esistere, agire, sognare, amare e fuggire (dal mondo moderno). La tracklist segue un percorso preciso che ha per protagonista l'uomo alle prese con la vita quotidiana. Ecco perché lla carica rock si mescola l'intimismo. Un album che è come buttare l'occhio un caleidscopio: in fondo comapiono sempre figure diverse perché la musica dei Park Avenue non è geometrica ma segue il movimento rotatorio della terra, cercando di renderlo più possibile in simbiosi con la nostra essenza umana.

Park Avenue in Golden Mind