di Fabrizio Basso

Si diverte a giocare col suo doppio. Estetico perché poi quando si tratta di guardarsi dentro Alessandra Amoroso ha le idee ben chiare. All'ultimo Festival di Sanremo c'è andata per duettare col suo amico Valerio Scanu. C'è chi dice che la sua casa discografica abbia dovuto sacrificarla in nome di Noemi. Vero? falso? Non avremo mai risposta. Ciò non toglie che quando è apparsa all'Ariston ha stupito la platea.

Che eleganza, era davvero una serata speciale per lei?
Ero una maschiaccia con i tacchi.
Sembrava di più la principessa Sissi.
Non sarò mai una principessa, figuriamoci Sissi che è un mito. E poi io sono sbadata, perdo sempre la corona.
Tra tour e Sanremo l'album Senza nuvole è tornato nelle posizioni nobili della classifica.
Credo che a dare una spintarell siano stati principalmente i concerti. Mi hanno fatto conoscere a più gente. Il mio pubblico si è allargato, è più eterogeneo. Ad esempio ho visto tanti genitori e tanti nonni in platea.
Non si aspettava di essere così trasversale?
Ci speravo. Questo tour è pieno di sorprese e sta andando benissimo. E dire che era partito in salita: la settimana delle prove sono stata male e dunque il rodaggio è stato fatto live durante le serate.
Una crescita graduale.
Sono cresciuta tappa dopo tappa e con me la band. Ora siamo una famiglia grazie anche al lavoro del produttore artistico Simone Papi.
Farà un dvd di questa esperienza?
Non ci ho ancora ragionato. Comunque farò delle riprese per me, io adoro avere dei ricordi personali.
Sarà colma di fotografie.
La mia casa ne è piena. Ci manca che ci imbottisca i cuscini.
Ha la nomea della perfezionista.
Sono una mezza psicopatica che si critica tanto e si auto-complimenta poco. Mi metto sempre in discussione. Questi ultimi mesi sono stati frenetici: mai avuto il tempo di fermarmi e riflettere sulla mia vita, su come è cambiata la mia vita.
In meglio o in peggio?
Ci sono momenti di sconforto perché sento la lontananza da casa. Devo sorridere anche quando dentro sono triste. La nostalgia talvolta mi prende la gola. Ma globalmente non posso che essere felice.

Alessandra Amoroso ha appena terminato il tour. Almeno la prima parte. Poi ripartirà più avanti andando nelle piazze. Insomma un lungo viaggio ci attende in compagnia dell'eroina di Amici.