Guarda la fotogallery del Neapolis Festival 2010

A guardare gli headliner di quest’edizione del Neapolis Festival, sembra quasi di essere ritornati indietro a metà degli anni ’90, quando Fatboy Slim era il re del big beat e Jason Kay dei Jamiroquai incantava il mondo con la sua voce e i suoi balli (e i suoi cappelli, non dimentichiamocene!). Le due date della rassegna, il 15 e 16 luglio, forniscono un’ottima occasione per tornare a vedere dal vivo due personaggi che hanno profondamente segnato la musica del decennio scorso e quindi, in maniera indiretta, quella di questi ultimi anni.

Norman Cook e i Jamiroquai non sono gli unici ospiti internazionali del Neapolis: dai Gang of Four a Yann Tiersen, passando per il dj set degli Stereo Mc’s, la rassegna offre eventi per tutti i gusti musicali. E ovviamente, non può mancare una buona fetta di spazio dedicata alla scena partenopea, egregiamente rappresentata dal pop-rock d’autore degli ormai veterani 24 Grana e dall’elettronica sghemba degli Atari. Gli si affiancano altre giovani realtà italiane come Perturbazione, Trikobalto, Velvet e Davide Combusti alias The Niro.

Per scoprirne di più, visitate il sito ufficiale del Neapolis Festival. Nel frattempo, ecco i concerti in programma:

15 luglio

Main Stage: Does It Offend You, Yeah?, Carbon/Silicon, Gang of Four, Stereo Mcs, Fatboy Slim

RedBull Tourbus Stage: Andy Fag & The Real Men, The Niro, Velvet


16 luglio

Main Stage: Trikobalto, The Morning Benders, Perturbazione, Atari, 24 Grana, Yann Tiersen, Jamiroquai

RedBull Tourbus Stage: Captain Swing, Milk White