di Fabrizio Basso

Due corpi per prudenza e per capienza. Nicodemo ha scelto di chiamare così il suo album, cui ha messo, sulla cover, due occhi in più, giusto per ribadire la lungimiranza, e che viene dopo quattro anni di silenzio personale. Ma non creativo. Né collaborativo. Né concertistico. In due Corpi l'artista di Salerno ha messo "un bagaglio di emozioni immenso. C'è tutto ciò che mi è capitato. Ci ho messo quattro anni per portare a compimento questo lavoro, il prossimo di certo non sarà una attesa così lunga. Ho già delle idee alle quali sto lavorando". Resta il fatto che gli amici che hanno partecipato a questo disco sono tanti e importanti: Andy dei Bluvertigo, Carmelo Pipitone dei Marta sui Tubi, Luca Urbani dei Soerba, Sarah delle Diva Scarlet e Raffaella Destefano dei Madreblu giusto per citare qualche nome: "E' stato meraviglioso, mi piace abbondare di superlativi. Alcuni sono venuti in studio da me, altri li ho raggiunti io, altri ancora abbiamo lavorato via mail ma una cosa è certa: le mie tracce sono sempre tornate arricchite". Segno che, oltre la musica e le parole, Nicodemo sa scegliere anche gli amici "che sono stati tutti disponibilissimi. E io sono pronto a ricambiare. Come si usa dire: a buon rendere". In un passato recente c'è anche la collaborazione con Teresa De Sio per l'album Riddim a Sud: "Sono stato fortunato che mi ha scelto e che mi ha ospitato in un a paio di date. Alcuni ospiti li chiamati direttamente, altri, ed è il mio caso, sono entrati in studio grazie a una sorta di contest".

Mentre spinge In due Corpi, mentre pensa a un altro disco, Nicodemo riesce anche a planare su un altro progetto, che lo coinvolge insieme a Luca Urbani e Raffaelle Destefano: "Da dicembre andremo in tour insieme, credo per un paio di mesi, con uno spettacolo ribattezzato Lei, Lui, l'Altro nel quale ognuno di noi sceglie sei canzoni dal suo repertorio che sul palco verranno eseguite insieme". Insomma, il tempo per annoiarsi non c'è. Anche perchè chi osserva la realtà con l'occhio attento e arguto di Nicodemo, crea anche quando dorme.

Nicodemo in In due Corpi