Guarda anche:
Lady Gaga: l'album
E Lady Gaga si lancia tra la folla

di Floriana Ferrando


Una bella rincorsa, un tuffo dal palco ed ecco il vostro cantante preferito passarvi letteralmente sulla testa, in un'esplosione di grida ed entusiasmo. A sperimentare per la prima volta lo stage-diving (questa l'espressione inglese per indicare il tuffo dal palco) sono stati i musicisti Iggy Pop e Peter Gabriel; da allora la pratica è diventata un elemento fondamentale per la riuscita delle performance rock e heavy metal più famose.

Ma attenti a non fare confusione: con lo stage-diving si intende il solo tuffo dal palco, mentre con il crowd-surfing (surfare sulla folla) il passare una persona sopra il resto del pubblico. Per quest'ultima pratica non serve essere delle rock star: sempre più spesso sono gli spettatori più impavidi a farsi sollevare sopra le teste della folla facendosi letteralmente trasportare passando di mano in mano.

Se originariamente il tuffo dal palco e il surf sulla folla erano riservati ai concerti rock e metal, oggi le cose sono cambiate: da Skin, la voce degli Skunk Anansie, ce lo potevamo forse aspettare, ma dalle icone del pop americano, Akon e Beyoncé, no di certo. Eppure anche loro si sono cimentati in un vero e proprio salto sul pubblico. Piena simulazione, invece, per Katy Perry: si lancia, ma un suo collaboratore la tiene ben stretta per le gambe.

E ancora, Kele Orekeke dei Bolc Party, o Lady Gaga che non poteva certo perdere occasione per far parlare di sé: eccola lanciarsi (quasi nuda) sul pubblico del Lolapalooza a Chicago durante l'esibizione dei Semi Precious Weapons. Del tutto inaspettata, invece, la trovata di Beppe Grillo che il marzo scorso a Bologna si è tuffato con tanto di canotto gonfiabile.

Certo, se tutto va bene l'effetto scenico è assicurato, ma se qualcosa va storto? Basta pensare ai nove morti del Roskilde Festival del 2000 in Danimarca: mentre sul palco suonavano i Pearl Jam, fra il pubblico entusiasta molti si sono dati al crowd-surfing, alcuni non sono riusciti a mantenersi sulla folla e cadendo brutalmente a terra sono stati calpestati. Da allora la pratica è considerata illegale in molti festival e concerti in Europa, anche se il pubblico non si dà per vinto, come mostra il gruppo apparso su Facebook Dunque, il pericolo è in agguato; lo sa bene Iggy Pop che dopo la recente caduta al Carnegie Hall di New York ha detto addio senza alcun tentennamento allo stage-diving.

Guarda i video di alcuni famosi stage-diving

Beppe Grillo



Video - Lady Gaga



Video - Akon



Skunk Anansie



Beyoncé



Kele Okereke



Katy Perry