di Marco Agustoni

Sono passati vent’anni da quando Jonathan More e Matt Black, meglio noti con lo pseudonimo di Coldcut, fondarono la Ninja Tune, etichetta londinese sempre all’avanguardia la cui influenza, tra show radiofonici e serate nei club, è andata ben oltre le sole uscite discografiche. I due maestri del sampling, negli anni, hanno coinvolto alcuni tra i più attenti sperimentatori dell’elettronica e della dance, da Amon Tobin a Mr. Scruff passando per Kid Koala; con la sotto-etichetta Big Dada hanno spinto un po’ più in là i confini dell’hip hop scritturando gente come Roots Manuva e Anti-Pop Consortium; con collaborazioni come quella con la Cinematic Orchestra hanno aperto ad altri generi musicali e li hanno contaminati e reinventati. Sempre e comunque lasciando un’impronta, al di là del successo commerciale, nella produzione musicale britannica delle ultime due decadi.

Ora, per More, Black e soci è arrivato il momento di festeggiare il ventesimo compleanno e alla Ninja Tune hanno deciso di fare le cose per bene, con un triplo cofanetto in grado di far sbavare qualsiasi fan dell’etichetta. Il primo box contiene sei cd di brani nuovi e d’annata e remix dei più importanti artisti della label; il secondo include sei 7”, un poster e degli adesivi; il terzo il libro Ninja Tunes: 20 Years of Beat & Pieces, edito da Black Dog Publishing. Il tutto, con la consueta attenzione al packaging e alla grafica. In occasione dei vent’anni, i ninja di More e Black organizzeranno inoltre concerti, eventi e serate in giro per il mondo. Per saperne di più, visitate il sito della Ninja Tune.

Ecco alcuni dei più interessanti video degli artisti della Ninja Tune.