Si intitola IVY ed la nuova creazione "autonoma e strettamente personale" di Elisa, presentata dalla stessa autrice come "un melodioso racconto dei momenti più belli della mia carriera artistica e umana". Nel disco, composto da 17 brani tra cover, hit e inediti, la cantante di Monfalcone torna a emozionare gli affezionati ascoltatori internazionali con tutta la grinta ed esperienza di una donna all'apice della sua maturità artistica che in 14 anni di carriera ha venduto 2,5 milioni di dischi.

La sua epopea artistica è celebrata con dieci dei suoi più grandi successi, tra cui quelli impreziositi da collaborazioni importanti che qui sono stati riarrangiati per essere propostisi a una voce: ci sono Ti vorrei sollevare lanciata con l'amico e collega Giuliano Sangiorgi e Gli ostacoli del cuore con Luciano Ligabue. Molto interessanti i tre inediti, tra i quali compare Fresh air scritta da Elisa appena ventenne durante la sua formazione londinese, e quattro cover che la cantante identifica come riconoscimenti ai gruppi che le hanno create e dediche agli amici più importanti della sua adolescenza.

Questo disco ha subito la contaminazione di due artisti italiani, Giorgia, riguardo alla quale ha accennato, dopo una domanda sulla restituzione del favore, un timido "le ho dato qualcosa" che fa pensare a una nuovo duetto nel prossimo album di Giorgia che è tuttora work in progress. L’altra presenza è quella di Fabrizio Tarducci, meglio noto come Fabri Fibra, che Elisa ha fortemente voluto per interpretare in chiave hip hop Anche tu, Anche se ( Non trovi le parole), dove il rap efficacemente martellante di Fibra e i morbidi cori delle voci bianche nella parte finale hanno evoluto la composizione originale in una maniera talmente indipendente da deciderne un titolo diverso dall'originale.

Una dedica speciale nonno, figura decisiva nell'infanzia della cantante dal quale dice di aver preso il carattere e il modo di vedere e vivere la vita. Un ultimo ringraziamento lo riservo alla sua bambina di un anno alla quale aveva già dedicato completamente l'album precedente Heart. Non manca anche in questo un pensiero amorevole alla figlia avuta dal compagno e componente della sua band Andrea Rigonat. Per quanto riguarda il prossimo tour è previsto qualcosa del tutto originale. Un progetto eccezionale che punta a raggiungere spazi speciali, caratterizzati dal silenzio: probabilmente i teatri. La particolarità sarà l'inserimento delle voci bianche, che renderà sicuramente l'organizzazione un po' difficoltosa, ma che riuscirà a dare al tour un tocco di semplicità e purezza, la vera essenza di IVY. (Testo raccolto da Simone Franceschini)

Elisa e Ligabue ne Gli ostacoli del cuore