Dischi di Natale: guarda la fotogallery

Speciale regali: trova il dono ideale

di Marco Agustoni e Fabrizio Basso

Natale, tempo di feste, di cene coi parenti, di luminarie... e di regali, ovviamente. Il che, spesso e volentieri, ci crea qualche grattacapo, perché proprio un'idea non ce la riusciamo a far venire per accontentare amici e parenti con un dono ad effetto. Spesso, una maniera per andare sul sicuro è regalare uno dei tanti dischi natalizi che escono in questo periodo, con la possibilità di far felici le orecchie e, qualche volta, anche il cuore.

Partiamo proprio da un disco che consente di fare un bel regalo e, al contempo, di fare del bene: si tratta di Caro Papà Natale 3, disco natalizio collettivo, realizzato con il contributo di artisti come Luca Jurman (leggi l'intervista), i Pooh e Irene Grandi, i cui ricavi verranno utilizzati per costruire aule di informatica negli ospedali di lungodegenza pediatrica, così da fornire strumenti di apprendimento e di comunicazione ai bambini malati di tutta Italia. Oltre ad alcuni classici natalizi, il cd contiene cinque inediti, di cui uno è stato eseguito da una all star di comici italiani, da Baz a Enrico Beruschi, passando per Raul Cremona.

Per chi invece vuole passare unNnatale in musica con stile, ecco i dischi natalizi di due grandi interpreti, una italiana e una britannica, ovvero Antonella Ruggiero ed Annie Lennox. La prima ha pubblicato il doppio cd I regali di Natale, sulla cui copertina è tra l'altro possibile ammirare una foto della storica cantante dei Matia Bazar da bambina. La seconda, nata tra l'altro proprio il 25 dicembre, ha invece preparato per i suoi fan A Christmas Cornucopia, che contiene undici classici di Natale reinterpretati, più l'inedito Universal Child.

Natale pop con Mariah Carey (guarda la fotogallery), che dopo il disco natalizio del 1994 Merry Christmas, torna alla carica a bordo della slitta di Babbo Natale con Merry Christmas II You. Oltre ad alcuni brani tradizionali, l'album include quattro inediti scritti appositamente dalla Carey assieme a una serie di produttori di successo. Merry Christmas II You contiene anche un duetto di Mariah con la madre, la cantante lirica Patricia Hickey.

Susan Boyle, la voce vellutata uscita dal programma tv Britain's Got Talent, propone invece il suo secondo album in studio The Gift (ovvero “il regalo”), che oltre a cover di brani come Perfect Day di Lou Reed comprende alcune canzoni natalizie tradizionali. Concludiamo con Christmas in Jazz, album in cui il pianista e compositore Gianni Gandi rilegge, insieme alla cantante Orjana, i classici di Natale in chiave jazz.

Per chi alla musica natalizia vuole associare un percorso letterario, c'è il libro di Andrea Pedrinelli, pubblicato da Ancora, che si intitola simbolicamente Canzoni di Natale - Guida all'ascolto, ed è un viaggio per scelte ragionate. Pedrinelli è autore saggio e attento che ha subito fiutato il pericolo di trovarsi in una prateria senza confini. E allora ha scelto di essere scrittore-mugnaio e infarinarci sul Natale: lui, Pedrinelli, ci mette in condizione di capire, di sapere impastare O Tannembaum con Quando Nascette Ninno e Stille Nacht. Tranquilli c'è anche Tu Scendi dalla Stelle. E una intervista al cantautore Cesare Picco, una piccola, lucente perla, all'interno di un libro da tenere sul comodino e leggerne un paragrafo a sera. E' un po' come un rum d'annata: si centellina perché ogni volta i profumi che restituisce sono diversi.

Per gentile concessione dell'autore Andrea Pedrinelli e di Ancora Libri pubblichiamo la parte dedicata a Tu scendi dalle Stelle

La traduzione in italiano di Quanno nascette Ninno fu elaborata da Sant'Alfonso Maria de' Liguori, pare, in missione: rispetto all'originale partenopeo il Santo non cambiò solo il testo, ma pure la struttura (molto più breve, quattro strofe) e l’impianto musicale (in sei ottavi, più a canzone scriveremmo oggi, e di certo melodicamente più semplice). Due le curiosità di questo brano che, peraltro, vive per lo più nella tradizione italiana, e neanche troppo, surclassato com'è dai più recenti classici in lingua inglese. Fu pubblicato (già nel Settecento) prima dell’originale in lingua napoletana; e rispetto ad esso per gli studiosi ha un testo più concettuale e complesso. Pur essendo, nelle intenzioni di de Liguori, una… semplificazione. Noi, per parte nostra, possiamo solo scrivere che la bellezza poetica di Quanno nascette Ninno, in Tu scendi dalle stelle non si ritrova. Anche se non per questo andrebbe trascurato a favore di renne e inni gospel della Pasqua…
Riferimenti discografici:
Ivan Cattaneo (versione moderna con trascrizione di Roberto Cacciapaglia) - In Natale con i tuoi…, CGD 1984
Coro della SAT - In Natal!, Fondazione Coro della SAT 2009
Lucio Dalla (dal vivo con orchestra) - In Vatican Christmas, Sony 1994
Ennio Morricone (rielaborazione per coro e chitarra) - Nella colonna sonora I magi randagi, CAM 1996
Renata Tebaldi, New Philharmonia Orchestra - In Christmas Festival, 1971, su CD Decca 1997