Guarda anche:
La storia del Festival di Sanremo


Davide Van De Sfroos
sarà in gara alla 61ma edizione del Festival di Sanremo nella sezione Artisti con Yanez, un brano scritto e cantato in dialetto tremezzino (o laghée) sul celebre corsaro portoghese Yanez de Gomera che segue fedelmente il bornese Sandokan nel ciclo romanzesco dei Pirati della Malesia, nato dalla penna del famoso scrittore italiano di romanzi d'avventura Emilio Salgari: "Cancellare i dialetti è come limare gli Appennini –spiega Van De Sfroos- perchè l’Italia rimane unita anche grazie all’identità dei dialetti. Mi preoccuperò il giorno in cui parleremo tutti un italiano commerciale misto all’inglese. Yanez è un omaggio a mio padre, che non c’è più. Lui è cresciuto leggendo i romanzi di Salgari. Quando, poi, è nata la versione tv ho subito pensato che lo Yanez di Leroy gli assomigliasse anche fisicamente. Mio padre ne era conquistato. Gli ultimi anni della sua vita li ha vissuti a Cesenatico trasformandosi lui, uomo di lago, in lupo di mare. Mi piace immaginarlo ancora sulla barca, come Yanez sul praho. Nel brano immagino lui, ma anche altri personaggi di quei racconti, attualizzati e trasferiti in riviera".