Si intitola Torno a casa a piedi ed esce il 25 gennaio 2011 il nuovo disco di Cristina Donà. È la foto di copertina a svelare fin da subito uno degli aspetti principali di questo progetto, con il quale la Donà ha voluto aggiungere nuovi colori alla sua musica: dieci inediti che celebrano la vita attraverso piccole istantanee composte con leggerezza e ironia. Un lavoro musicalmente ricco, sfaccettato, ma anche lieve e luminoso.

Oltre al primo singolo Miracoli e alla title track Torno a casa a piedi, il nuovo disco di studio è composto da Un esercito di alberi, In un soffio, Giapponese (l’arte di arrivare a fine mese), Più forte del fuoco, Aquilone, Bimbo dal sonno leggero, Tutti che sanno cosa dire e Lettera a mano, brani che portano la firma di Cristina Donà affiancata dal musicista/produttore Saverio Lanza.

Cristina Donà inizia la carriera con studi accademici e una passione per la musica e l’arte: ne è scaturito un lungo e felice percorso artistico di cantautrice, che la rende unica nel panorama musicale contemporaneo. Grazie alle sue prime performance, sospinte da una voce unica, viene notata da Manuel Agnelli degli Afterhours che produrrà i suoi primi due album Tregua del 1997 e Nido del 1999. Quest’ultimo vede la partecipazione in Goccia del grande Robert Wyatt. Debutta quindi in libreria con Appena sotto le nuvole per tornare alla musica nel 2003 con Dove Sei Tu cui segue nel 2004 l’eponimo Cristina Donà, primo album in inglese dell’artista, pubblicato in 33 paesi nel mondo. Nel 2007 pubblica La Quinta Stagione, album che segna il suo ingresso nella scuderia EMI. Nel 2008 torna con Piccola faccia, una raccolta di dieci brani scelti dal suo repertorio in una nuova veste acustica con l’aggiunta di due cover affascinanti I’m in you di Peter Frampton e Sign your name di Terence Trent D’Arby.

Il singolo Miracoli