di Fabrizio Basso

Mamma Gianna torna rock. Non che abbia mai smesso, ma certo la maternità ha un po' frenato. E ha aperto nuovi orizzonti e una nuova consapevolezza. Che le fanno dire, anzi titolare il nuovo album Io e Te.

Gianna Nannini in copertina col pancione. Quasi a voler fermare il tempo, l'attimo.

Quando ho visto mia figlia Penelope ho capito qual è la creatività vera. Altro che fare canzoni. Mi ha cambiato la vita, ora è lei che detta i tempi a casa. Prima tutto ruotava intorno a me.
Anche l'album è insolito, come suono.
Mi sono affidata per la prima volta a un sound designer che lavorasse intorno alla mia voce.
Ha scelto Wil Malone.
Un incontro eccezionale. Lui nel passato è stato un chitarrista punk. Ha fatto un lavoro straordinario di raccordo tra chitarra e orchestra. Ci sono partiture per chitarra come ci sono per gli archi, non è un patchwork di suoni.
Per i testi Isabella Santacroce, la poetessa, e Gino Pacifico, il fine dicitore.
Con la Santacroce lavoriamo al telefono. Ha una proprietà di linguaggio che compensa la mia, fatta di pochi vocaboli Con Gino lavoriamo insieme.
Io e Te è nato prima di Penelope?
Erano già pronti prima. Solo in Io e Te c'è qualche accenno. C'è poi Amor che bello darti al mondo nel singolo Ogni Tanto.
Insomma l'arte è vita.
Sempre.
Chiude l'album con Nel blu dipinto di blu (Volare).
E' la canzone che ha lanciato la musica italiana nel mondo. Vorrei mettere una canzone di Domenico Modugno in ogni mio futuro album. Spero di riuscire a mantenere il proponimento.
In Rock 2 cita John Bonahm, storico batterista dei Led Zeppelin.
Non li ho mai ascoltati con dedizione ma sono sempre stata circondata da persone che li adoravano. Rock 2 è nato come pezzo lento, con un pianoforte predominante. Poi ho sentito i Led Zeppelin e il brano è stato stravolto: ci ho messo tanta energia e la chitarra ha ruggito.
Scusa è un titolo simbolico?
E' una canzone un po' filosofica nata per Genitori e Figli di Sandro Veronesi. Io sono contraria alle scuse. Sono un controsenso.
Pronta per il tour (organizzato da Live Nation, ndr)?
Certo. Ci sarà un battesimo rock esclusivo, per pochi intimi, tra cui il fan club. Poi il tour vero.
E' vero che vorrebbe un altro figlio?
Certamente!

Il 14 gennaio alle ore 21 su Sky Uno verrà proposto lo speciale Uno in Musica - Gianna Nannini