Rolling In The Deep è il primo singolo tratto dal nuovo album di Adele. Scritto e prodotto da Adele e dal premiato produttore britannico Paul Epworth, è una canzone oscura, disco, blues e gospel seconda la stessa Adele. Il nuovo album di Adele si intitola 21 e lei così lo commenta: "Sono emozionata, nervosa, ansiosa ma felice. C’è voluto un po' di tempo e scriverlo mi ha scombussolato. E' diverso da 19 e anche se parla degli stessi argomenti lo fa sotto una luce diversa. Tratto le cose in modo differente ora. Sono molto più paziente, più onesta, più tollerante e più consapevole dei miei difetti, delle mie abitudini e dei miei principi. Credo sia una cosa che viene con l’età. Per questo l’album è intitolato 21.  La ragione per cui ho intitolato il mio primo album 19 era catalogare quello che mi era successo e quello che ero allora. Come in un album fotografico si possono vedere la progressione e i cambiamenti di una persona nel corso degli anni".

La maggior parte del disco è stata prodotta a Malibu con il leggendario Rick Rubin (Johnny Cash, Jay Z, Red Hot Chilli Peppers) e a Londra con Paul Epworth (Plan B, Bloc Party, Florence And The Machine). Fra gli artisti che hanno influenzato 21, Adele cita Wanda Jackson, Yvonne Fair, Andrew Bird, Mary J Blige, Mos Def, Elbow, Tom Waits e Kanye West.

Adele ha già avuto un’incredibile carriera. Esplosa col singolo Chasing Pavements nel 2008, a soli 19 anni è la prima a ricevere il Premio della Critica ai BRITS Award. L'album di debuto 19, nominato ai Mercury, va dritto al numero 1 della classifica UK ed è doppio album di platino vendendo oltre due milioni di copie nel mondo. Anche il singolo di debutto Chasing Pavements è stato un enorme successo arrivando al numero 2 in UK e diventanto una hit a livello mondiale. Nel 2009, a 20 anni, vince 2 Grammy Awards come Best New Artist e Best Female Pop Vocal Performance. Amata da critica e colleghi, Adele ha già lasciato la sua improntanell'universo musicale.

Adele in Rolling in the Deep