di Marco Agustoni

Hip hop a Milano: leggi il reportage

Ci tiene a specificarlo subito, Luca Aleotti in arte Grido: il suo primo disco da solista non rappresenta un allontanamento dalla sua band, i Gemelli Diversi, ma solo un momento di pausa in vista del prossimo lavoro con i suoi soci. Io Grido, uscito il 3 maggio, è stato anticipato da due video: Superblunt, realizzato solo per internet, in cui duetta con Sud Sound System, Tormento e Danti dei Two Fingerz (leggi l’intervista), e Fumo e malinconia, una sorta di remake di Senza di me, brano di Anna Oxa dell’83. Per l’occasione, gli abbiamo fatto qualche domanda e abbiamo chiuso chiedendogli di rivelarci i suoi cinque video hip hop preferiti di sempre.

Partiamo dal primo singolo, Superblunt (guarda il video): è un brano ricco di featuring…
È tipico dell’ambiente rap condividere esperienze e farsi venir voglia di registrare un pezzo assieme con persone che rispetti. Con Tormento erano almeno dieci anni che volevamo fare qualcosa in collaborazione. I Sud sono una realtà storica, li ascoltavo che ero ancora un ragazzino. Danti invece è uno degli mc più promettenti in circolazione.

Per Fumo e malinconia (guarda il video), come mai ha scelto di riprendere Anna Oxa?
Stavo guardando la tv, c’era un trash movie, uno di quelli che adesso chiamano cult, con Jerry Calà. Lui entra in una camera d’albergo e parte il brano di Anna Oxa, che era a sua volta una cover, e me ne sono innamorato.

Da dove viene l’esigenza di far uscire due singoli in contemporanea?
Dalla volontà di far notare le mie due diverse attitudini: in Superblunt faccio rumore, mentre Fumo e malinconia è più intimo e rappresenta quello che sto vivendo in questo momento.

Domanda di rito: perché proprio adesso un disco da solista?
Erano anni che molte persone, come anche mio fratello J Ax o i fan dei Gemelli, mi mettevano la pulce nell’orecchio. Io ci pensavo, ma ero convinto che non fosse il momento giusto. L’estate scorsa si è sbloccato qualcosa e ho capito che il momento era arrivato, così con THG (nda: produttore del disco) in un paio di mesi abbiamo raccolto idee che avevo scritto ovunque – su post it, cartoni della pizza, filtri… per me il problema è sempre ritrovarli, tutti i miei appunti – e in altri due mesi abbiamo sistemato il tutto.

A proposito di Ax, nel disco non c’è nessun duetto con lui…
Nonostante non ci sia un suo featuring, Ax ha partecipato in maniera attiva e ha dato molto a questo disco, con tutti i suoi consigli. Già così mi danno del raccomandato… figurati se c’era un featuring! È un discorso che abbiamo fatto insieme e lui era d’accordo, ci penserò per il prossimo album.

Ed ecco, in ordine sparso, la top five dei video hip hop di Grido:

- “Come primo ti direi Mo Money Mo Problems di Notorious B.I.G.”



- “Proseguiamo con Thugz Mansion di Tupac featuring Nas, un classico”



- “Aspettando il sole di Neffa, che rappresenta ancora oggi uno delle vette massime dell’hip hop italiano”.



- “I Need a doctor di Dr. Dre, tanto per citare anche qualcosa di recente”.



- “Per finire un video qualsiasi degli Articolo 31… lo so che sono di parte, ma se lo meritano!” (e qui, visto che ci lascia libertà, scegliamo noi per lui)