di Marco Agustoni

Con la sua tuba iconica sempre salda in testa, Slash, uno dei chitarristi rock più apprezzati di sempre, si sta preparando per tornare in Italia per due date estive da non mancare, il 28 luglio all’Arena Civica di Milano all’interno del Milano Jazzin Festival e il 29 nella Capitale all’Ippodromo delle Capannelle, nel corso di Rock in Roma (scopri i migliori festival dell’estate). Il musicista, uscito nel 2010 con il suo primo, omonimo album solista, ha poi pubblicato un’edizione Deluxe ricca di contenuti speciali. Ce ne ha parlato nel corso di un’intervista esclusiva.

Lei sarà in Italia per due date, a Milano e Roma: cosa dobbiamo aspettarci da questi show?
Sarà un set molto energetico ed essenziale. Un vero e proprio concerto rock, senza tanti ornamenti, senza grandi luci e fuochi d’artificio. Solo musica e una band come si deve, che sarà la stessa che mi ha accompagnato finora. Uno spettacolo onesto, insomma.

Cosa comprende l’edizione speciale del suo disco?
Ci sono molte cose interessanti in questa edizione deluxe. Ci sono delle nuove canzoni rispetto all’edizione normale, perché prima di registrare l’album avevo incisomolti brani. ma avevo deciso di inserirne solo dodici. Me ne sono rimaste da parte alcune che ho deciso di includere in questa nuova versione, assieme a del materiale live e acustico e dei video.

Iggy Pop, Ozzy Osbourne, Lemmy dei Mötorhead, Dave Grohl dei Foo Fighters, Fergie dei Black-Eyed Peas (guarda la gallery) e via dicendo: è stato difficile coordinare tutti gli artisti che hanno collaborato al disco?
Ho dovuto lavorare molto, ma è stato divertente. Non ho avuto problemi logistici, mentre sarebbe potuto essere un vero e proprio disastro. Devo dire che è stato relativamente indolore. [ride]

Sta già pianificando un nuovo album solista?
Sì, ci lavoreremo a breve. Questa volta non sarà un album di ospiti, ci saranno solo Myles Kennedy (nda: cantante degli Alter Bridge) e i ragazzi della band.

Si terrà del tempo anche per altri progetti secondari?
Per il momento no, mi concentrerò su questo.

Il Time l’ha piazzata al secondo posto nella classifica dei migliori chitarristi elettrici di tutti i tempi, dietro al solo Jimi Hendrix
Lo so, è pazzesco. Sia chiaro, è un bellissimo complimento, ma allo stesso tempo non è realistico, ci sono tantissimi chitarristi con cui non sono nemmeno in grado di competere. Non mi metterei nemmeno nella top ten.

Ha mai giocato a Guitar Hero III usando il suo personaggio?
Giocavo a Guitar Hero già prima che mi mettessero all’intero del gioco… ma non ho mai usato me stesso, sarebbe troppo strano! [ride]

C’è un chitarrista che le piacerebbe usare in Guitar Hero?
Domanda interessante. Probabilmente Jimi Hendrix, Jimmy Page… anche Angus Young, di sicuro. Ce ne sarebbero tantissimi!