Tra i nove film attesi per questo lungo week end estivo (alcuni già in sala, altri in uscita domani) il favore dell'appassionato si orienta istintivamente verso il ritorno dietro la macchina da presa di Robert Redford, ma quello del pubblico arriderà certamente a un altro ritorno: quello delle simpaticissime auto parlanti di Cars 2 che si candida a fare l'apripista dei blockbuster estivi anticipando il terzo episodio di Transformers (in uscita tra sette giorni) e l'ultimo Harry Potter (a metà luglio). Insomma una bella battaglia.

Ecco le uscite della settimana:

Cars 2 di Brad Lewis e John Lasseter. Una schiera di voci note nell'originale e di bravissimi doppiatori in quella italiana fanno corona alle nuove avventure di McQueen e Cricchetto, le due scalcinate autovetture che questa volta arrivano in Giappone (ma poi c'è spazio anche per l'Italia) in un esilarante impasto di avventure sportive (c'e' di mezzo un gran premio per la macchina più veloce del mondo) e spionistiche (Cricchetto dovra' diventare agente segreto per sventare un complotto.

The Conspirator di Robert Redford con Robin Wright, James McAvoy, Jonathan Groff, Alexis Bledel, Danny Huston. Un giallo processuale in grande stile per la firma del piu' impegnato e pensoso divo della Hollywood che e' stata. All'indomani dell'assassinio del Presidente Abraham Lincoln vengono arrestati sette uomini e una donna (Mary Surrat), accusati di aver fatto parte di un vero e proprio complotto omicida contro i vertici dello stato. Frederick Aiken, giovane avvocato d'idee liberali ed eroe di guerra, assume la difesa della Surrat e sospetta che la donna sia innocente e che dietro il complotto si celi la caccia a un fantomatico cospiratore sfuggito alla caccia.

When You're Strange diretto da Tom DiCillo è un film documentario che ripercorre attraverso musica e immagini la storia della band “The Doors”, dall'anno 1965 fino al giorno della tragica morte (a soli 27 anni e dopo una vita di eccessi) del suo controverso leader, il “Re Lucertola”. Se nella versione originale del documentario la voce narrante è affidata a Johnny Depp, in quella italiana a ritmare il racconto è di Morgan. documentario su una delle leggende della musica rock mondiale, Jim Morrison. Scritta e diretta da Tom DiCillo, la pellicola, ripercorre attraverso musica e immagini la storia della band “The Doors”, dall'anno 1965 fino al giorno della tragica morte (a soli 27 anni e dopo una vita di eccessi) del suo controverso leader, il “Re Lucertola”. Se nella versione originale del documentario la voce narrante è affidata a Johnny Depp, in quella italiana a ritmare il racconto è di Morgan.

Michel Petrucciani - Body and soul di Michael Radford con Michel Petrucciani. Ritratto dal vivo del più geniale pianista jazz dell'ultimo scorcio di secolo, tra materiali di repertorio, commosse testimonianze (specie delle donne della sua vita), inediti che èun privilegio ascoltare e vedere. Dall'ultimo Festival di Cannes.

13 assassini di Takashi Miike con Kji Yakusho, Yusuke Iseya. Missione suicida per un samurai di incrollabile coraggio e lealta' che insieme a 12 compagni di ventura decide di uccidere un crudele feudatario sfidando il suo micidiale esercito capeggiato da uno spietato uomo di spada con cui l'eroe (il nobilissimo Shimada) ha un conto aperto.

Un tuffo nel passato di Josh Heald con John Cusack, Rob Corddry, Clark Duke, Chevy Chase, Craig Robinson. Galeotta fu la vasca da idromassaggi Jacuzzi! Un gruppo di amici, quarantenni e stanchi della routine, si danno appuntamento in un albergo di montagna dove folleggiavano da ragazzi. Adesso si immergono nella vasca sorseggiando drink allungati, ma per un miracolo dello spazio-tempo sprofondano nel loro stesso passato e si ritrovano nel 1986, all'età' della loro giovinezza.

Escono anche tre film italiani di giovani esordienti che cercheranno di farsi largo nell'indifferenza del pubblico estivo: il singolare Passannante di Sergio Colabona con Fabrizio Troiano e Ulderico Pesce nei panni del fallito anarchico regicida (attentò alla vita di Umberto I) che per quasi un secolo è stato la cattiva coscienza della giustizia italiana; il thriller paranormale Hypnosis di Davide Tartarini, Simone Cerri Goldstein e l'adrenalinico Cinque di Francesco Dominedo' su un pugno di ragazzotti della periferia romana che cercano nel sangue e nel brivido il loro riscatto dalla vita di strada, quasi una banda della Magliana dei giorni nostri.