Guarda anche:

FOTO: Così sale la tensione su Twitter - Saccheggi a Birmingham - Fiamme a Croydon - Hackney - Tottenham - La prima notte di guerriglia - Le prime pagine - L'Album

VIDEO: La protesta su Youtube - Saccheggi a Clapham

Il magazzino della Sony a Enfield, a nord di Londra, nel quale erano conservate le copie del nuovo singolo degli Arctic Monkeys è stato vittima di un rogo a seguito degli scontri che stanno attanagliando Londra e alcuni quartieri limitrofi da circa quattro giorni. La conferma è giunta dalla Domino Records la quale ha di conseguenza comunicato che il nuovo singolo del gruppo inglese intitolato "The Hellcat Spangled Shalalala", sarà disponibile soltanto online.

Il deposito di Enfield della Sony è un edificio di tre piani di quasi 20mila metri quadrati. Un centro strategico soprattutto per lo smistamento di Cd e Dvd della multinazionale giapponese oltre che essere uno dei più grandi depositi nell’intera Inghilterra. Qui, a quando si apprende, sarebbero stoccati anche i cataloghi della Cbs e della Epic, storiche etichette che per esempio licenziarono quasi tutti i dischi dei Clash.

Ad aggravare una situazione già difficile anche il fatto che il deposito della Sony serviva anche la Pias, ovvero l'etichetta che distribuisce i compact disc di (praticamente) tutte le case discografiche indipendenti del Regno Unito (e di molte degli Usa per l'Europa). Nomi storici come la Sub Pop e Rough Records, Warp e Domino o Xl/Beggars. Per dire, le etichette che hanno scoperto Nirvana e Soundgarden, Smiths, Strokes e Libertines. Ovvero la musica degli ultimi 20 anni.

Un danno talmente ingente da spingere l’’associazione della musica indipendente britannica ha lanciato un appello ai fan affinché comprino copie digitali di album per aiutare le etichette colpite dal fuoco.

Guarda il video del nuovo singolo degli Arctic Monkeys "The Hellcat Spangled Shalalala":