Guarda anche:

GLI APPROFONDIMENTI: Nel 2009 l'sos della madre: "Salvatela" - Un "istant" con Amy: griffato Carotone - Amy Winehouse, parte il toto album - Amy Winehouse: sei video per non dimenticarla - Furto a casa Winehouse - Amy Winehouse, non è la droga la causa della morte

FOTO: Amy, dal palco ai guai - La polizia nella casa di Londra - I fan in lacrime - Il club dei 27, da Jimi Hendrix a Kurt Cobain

Nella sua versione online il tabloid britannico Daily Express ha rivelato che la cantante Amy Winehouse, scomparsa il 23 luglio in circostanze poco chiare, ha lasciato alla sua famiglia “solo” due milioni di sterline. La somma è certo ragguardevole però non sembra all’altezza di un pezzo pregiato della musica mondiale come Amy. Secondo il tabloid la star “maledetta” ha dilapidato un patrimonio da 13 milioni di sterline sui 15 investiti nelle due società di sua proprietà, la Cherry Westfield e la CW Touring.

Tutti sanno che la Winehouse ha avuto per moltissimo tempo uno stile di vita a dir poco sregolato ma in realtà pare che a ridurle il conto in banca sia stata la sua generosità verso gli amici. Dalla famiglia non trapela nessuna informazione in merito. Amy deve la sua fortuna all’album “Back to Black” che nel 2007 vendette 1,85 milioni di copie soltanto nel Regno Unito.