GLI APPROFONDIMENTI: Nel 2009 l'sos della madre: "Salvatela" - Un "istant" con Amy: griffato Carotone - Amy Winehouse, parte il toto album - Amy Winehouse: sei video per non dimenticarla - Furto a casa Winehouse - Amy Winehouse, non è la droga la causa della morte

FOTO
: Amy, dal palco ai guai - La polizia nella casa di Londra - I fan in lacrime - Il club dei 27, da Jimi Hendrix a Kurt Cobain

Oggi avrebbe acquistato una torta, ci avrebbe messo sopra 28 candeline e per una volta avrebbe ascoltato i suoi amici cantare per lei. Di solito avveniva il contrario. Era lei che cantava, Amy Winehouse. Ma un compleanno è un compleanno e spariglia le carte. Oggi, 14 settembre 2011, Amy avrebbe festeggiato allegramente  il suo ventottesimo compleanno. Non è detto che non lo faccia. Anzi lo farà con qualche amico: Jimi Hendrix, Janis Joplin, Kurt Cobian, Jim Morrison. E chissà che non ci sia anche Jean Michel Basquiat a fargli un ritratto. Con quesi suoi colori abbaglianti e quelle figure primitive.

Noi possiamo dedicarle pensieri e canzoni. Le sue, ovviamente. Cui si aggiunge, da oggi, Body and Soul, il suo ultimo duetto condiviso con Tony Bennett. Sarà acquistabile solo su i-tunes e i soldi ricavati andranno alla Amy Winehouse Foundation, che si occupa di aiutare giovani in difficoltà e bambini con problemi di salute o che vivono in ospizi. Cercheremo di renderti più dolce noi la giornata, aiutando a sorridere i tuoi amici.