Tutte le notizie di musica

di Federico Pozzi

La storia della musica è costellata di super gruppi, basti pensare ai Cream di Eric Clapton o ai Traveling Wilsburys di Bob Dylan e George Harrison. Un nuovo progetto di questo tipo si affaccia sulla scena musicale, i "SuperHeavy", progetto creato da Mick Jagger e Dave Stewart. I due hanno chiamato a raccolta Damian Marley, figlo del grande Bob ed a sua volta star mondiale del reggae, Joss Stone, celebre cantante soul inglese e A.H.Rahaman, autore da Oscar e superstar mondiale.

Questo insieme di artisti ha partorito l'omonimo "SuperHeavy", disco che è stato lanciato due mesi fa dal singolo "Miracle Worker", ottimo brano in chiave reggae accompagnato da un video di ottima fattura in cui un Mick Jagger in tenuta rosa shocking raduna tutti i componenti per un esibizione live per strada. I cinque elementi, davvero diversi musicalmente, si amalgamano perfettamente regalando qualcosa di davvero nuovo all'interno del panorama musicale mondiale, sempre più appiattito verso lo stesso stile di sonorità

Quasi irrispettoso definire questo disco sotto un'etichetta di genere poichè il termine "world music" risulterebbe davvero riduttivo rispetto all'innovazione musicale che porta questo lavoro, nel quale ogni capitolo rappresenta una storia a se, con totale libertà espressiva dei componenti. "SupeHeavy" è una ritmo elettronico ipnotico ottimamente cavalcato da Damian Marley e la Stone, "Satyameva Jayathe" è un brano in stile orientaleggiante, "Rock Me Gently" è pane per i denti della cantante inglese, "Never Gonna Change" invece è una ballata che arriva dritta dritta dagli anni '70, nella quale Mick Jagger si trova completamente a suo agio, "Beautiful People" è un pezzo reggae di ottima fattura.

Ogni membro del gruppo si immerge nel mondo musicale degli altri, riuscendo a scoprire potenzialità nascoste, modi di fare musica ancora inesplorati. La registrazione del disco è stata una vera è propria jam session interminabile, in totale 35 ore di musica. Sono arrivati i "SuperHeavy", è cambiata la musica.