Il festival dei punk ribelli
Vanilla Sky, "attimi" di rock
Punks not dead, almeno su Flickr
Punk is not death, punk in Damned
La musica nel...Punkreas


di Federico Pozzi

Il Punk è un genere musicale leggendario, che rimane impresso nell'immaginario collettivo per le vistose capigliature, look trasandati e suono grezzo. All'inzio degli anni '70 negli Stati Uniti nasce la prima punk band della storia, i Ramones, quattro ragazzi capelloni di chiodo muniti chiamati anche i "Fast Four", facendo il verso ai Beatles. Ben presto però la scena migrò oltreoceano, in Inghilterra, dove nel '77 escono i primi lavori di Sex Pistols e Clash, che riscuotono un vero e proprio successo commerciale. Da quì in poi, il punk contagierà lentamente il mondo della musica.

L'Italia non viene certo risparmiata da questo "virus" e con l'esplodere delle band inglesi iniziano a comparire i primi gruppi di appassionati e le prime fanzine come "Dudu", nata nel 1977 a Milano. La prima canzone italiana definibile punk è "Mamma dammi la benza" dei GazNevada, gruppo bolognese. Un bellissimo documentario sul punk in italia di Luca Frazzi e Angelo Rastelli prende il nome da questo brano.



L'arrivo sempre più frequente di band punk internazionali fa sì che la scena punk negli anni '80 si sviluppi in maniera massiccia, gruppi come The Great Complotto, Skiantos, Hitler SS, Tampax, Kandeggina Gang, Mercenary God diventano gli apripista del genere, sviluppando la parte ideologica, anticommerciale e anticonformista del genere, sempre con ironia. Il primo disco punk italiano mai realizzato è l'EP Tampax-HitlerSS. Oltre al punk rock, ovvero il punk "classico", anche sulla penisola iniziano a diffondersi i vari sottogeneri, in particolare l'hardcore punk, che da noi diventa un vero e proprio movimento, poichè la gran parte delle band punk italiane degli anni '80 suona questo tipo di musica, aggressivo, molto limitato tecnicamente e molto orientato politicamente. Wretched, Nabat e RAF Punk sono i padrini di questo tipo di musica nel belpaese, seguti poi a ruota da Indigesti, Raw Power, Negazione (nei quali si segnala un giovanissimo Neffa alla batteria), Declino, Peggio Punx e Kina.

Tra le più radicali band italiane ci sono i Nerorgasmo, che proponevano un hardcore punk cupissimo con molteplici riferimenti alla filosofia nichilista. I CCCP Fedeli alla linea di Giovanni Lindo Ferretti e Massimo Zamboni meritano un discorso a parte poichè, iniziando con uno stile punk politicizzato, ben presto virarono verso sonorità molto più sperimentali, influenzati dalla New Wave. Lindo Ferretti e compagni rivoluzioneranno la musica italiana.



Nel corso degli anni il punk pian piano inizia a perdere la sua radicalità, sia nello stile di vita, sia nelle tematiche e soprattutto nella musica. A metà degli anni '90 l'esplodere dell'hardcore californiano, molto più melodico ed orecchiabile, grazie a band del calibro di NOFX, LagWagon e Bad Religion, fa sì che anche in Italia il punk si ammorbidisca. I gruppi più famosi di quest'ultima ondata punk tricolore sono i Punkreas, i Derozer, le PornoRiviste, i Prozac+ e i Peter Punk. Accanto a questa scena è molto presente, soprattutto in veneto, il movimento Oi! nato dalla fusione di sonorità hardcore e sonorità jamaicane in quel di Londra.

Un'altro sottogenere che merita qualche parola è lo ska-punk, di grande successo in Italia, i cui capostipiti sono band come i torinesi Persiana Jones e i romani La Banda Bassotti, nati alla fine degli anni 80'. Il successo del genere è al top dalla metà degli anni novanta, con band come The Shandon e Meganoidi, gruppi dall'esperienza e dal successo anche commerciale non indifferente nell'ambito del punk rock italiano.

L'ultima ondata che arriva d'oltreoceano, grazie a band come Green Day e Offspring prima e Blink 182 e Sum 41 poi, fa prendere piede in Italia al pop/punk, culmine commerciale del genere. I Vanilla Sky in Italia sono i maestri del genere. Molti di voi dopo aver letto tutto l'articolo solo in queste ultime poche righe troveranno un nome familiare,i Finley, gruppo pop dalle velate sonorità punk molto amati dai giovanissimi italiani, pochissimo dai veri affezionati della musica punk!