GUARDA LA FOTOGALLERY

di Camilla Sernagiotto

Che cos’hanno in più Rihanna, Beyoncè e Shakira rispetto a Bon Jovi, Axl Rose e Bono?

Basta andare a un loro concerto per scoprirlo…

Vestitini succinti, mosse da gattone sexy, ammiccamenti da femme fatale che provocano a ogni live almeno sei o sette svenimenti di fan non del gentil sesso: le armi di cui dispongono le Pop Star in gonnella sono armi di seduzione di massa.

Ed è proprio quella proverbiale gonnella a far la differenza: non c’è assolo che faccia impazzire il pubblico se nel frattempo non si alza la gonnellina di turno.

Mosse studiate a tavolino? Ovvio, come tutte le coreografie che si rispettino.

Ma poi, come sempre, c’è chi esagera, trasformando il proprio concerto in un Peep Show vietato ai minori.

Chi finisce sotto accusa? È il caso che vi mettiate a sedere, perché la lista è lunghissima.

Partiamo dalla pioniera dei concerti più sexy che mai siano esistiti, ossia la Regina del Pop in persona: Madonna.

Da quando ha incominciato a gattonare sui palchi e a muovere i primi passi nel mondo della musica, Sua Maestà Lady Ciccone ha sempre amato una sola cosa più dei suoi fan, delle sua canzoni e dei soldi che ogni minuto che passa si accumulano nel suo enorme salvadanaio: gli scandali.

Quando ancora nessuno avrebbe potuto immaginare che un giorno una tizia che si fa chiamare Lady Gaga si sarebbe presentata su un Red Carpet vestita di carne, era lei a dettare le regole dello scandalo D.O.C.: calze a rete negli anni in cui una gonna sopra il ginocchio faceva storcere il naso, corpetti di pelle nera quando ancora non esisteva il vocabolo “burlesque” come lo intendiamo oggi, crocifissi che penzolavano su decolleté su cui gli esorcisti avrebbero lanciato secchiate di acqua santa…

Diciamo che tutte le sue discepole hanno imparato bene la lezione, alcune superando addirittura la maestra.

Tornando a Lady Gaga, la Star la sa lunga su come scioccare la platea: oltre a escamotage come incendi appiccati sul pianoforte a coda e altri scherzetti da vera burlona, l’asso nella manica di Stefani Germanotta è sempre quello: cosce e seni al vento, body succinti, possibilmente di lattice per dare sempre e comunque un retrogusto di sadomaso, e poi posizioni che farebbero arrossire il Kamasutra.

Eppure, senza arrivare alle più estremiste del palco come lei e la collega sempre scosciata e svestita di tutto punto Courtney Love, anche le più “caste” del Pop si sono date a una condotta altamente immorale sul palco.

Da Rihanna a Britney Spears, da Beyoncè a Shakira, se avete in tasca il biglietto di un loro concerto preparatevi ai bollenti spiriti, perché il Sexy & Hot Style che sta prendendo piede mieterà molte vittime!

E tra poco anche Bon Jovi, Axl Rose e Bono si dovranno adattare…

Tenetevi pronti.