di Fabrizio Basso

Talvolta è rischioso fare un passo in più, figuriamoci cinque. Alessandra Amoroso ama rischiare, nonostante la lacrima facile. Quella è emozione. Sempre e in ogni momento. E così visto che non è mai bello emozionarsi da soli ha deciso di regalare ai suoi fan un EP con cinque inediti, il live del concerto al Forum di Assago e anche, in aggiunta, un dvd con tanti bei contributi speciali. La abbiamo incontrata a Milano, 24 ore dopo la show romano di piazza di Spagna davanti a oltre 10mila persone e a pochi giorni dall'appuntamento con Uno in Musica, in programma su Sky Uno sabato 10 alle ore 13.35.

Cominciamo da Sanremo?
In che senso.
L'hanno contattata?
E' un po' presto. Diciamo che è una possibilità ma non c'è nulla di concreto.
Nel caso avrà già pronto un disco nuovo.
Giuro che non ho assolutamente nulla di pronto però il Festival lo prendo in considerazione. Con Gianni Morandi ho parlato. E su quel palco prima o poi bisogna camminare.
Insomma se non sarà il 2012 sarà il 2013?
Ci sono cose che non si possono dire. Soprattutto a un giornalista.
Teme la competizione?
Vuole scherzare? Dopo essere stata ad Amici nessuna gara spaventa.
Ci dica almeno se torna ad Amici come si mormora.
Anche lì se ne è parlato ma non c'è nulla di concreto. Però mi piacerebbe, sarebbe un ritorno a casa.
Insomma una vita nell'incertezza. Va almeno in tour?
Non per ora
E che fa?
Mi faccio spremere in promozione.
A Roma erano in diecimila ad applaudirla.
Che spettacolo. Mi sono commossa.
Lacrima facile, eh?
La sensibilità è una questione di famiglia.
I cinque inediti sono firmati da Federica Camba e Daniele Coro: lei non scrive?
Magari. Mi piacerebbe tanto. Ho qualche abbozzo di testo buttato giù ma non è proponibile, bisognerebbe lavorarci in team. Sono però fortunata perché anche se non c'è la mia firma sono canzoni che parlano di me.
Come ha scelto gli inediti?
Non sono una accentratrice. Mi lascio consigliare. E' stata fatta una prima scrematura e poi io ho identificato quelli che sembravano più adatti a me.
A quale è più legata?
Senza dubbio Prenditi cura di me: è dedicata al mio fidanzato. Gli ho detto di pensare che l'abbia scritta io per lui. Sono una insicura, ho sempre bisogno di qualcuno che mi curi.
La sua artista simbolo?
Mina. E la canzone è Amor mio: ci ho vinto tanti karaoke e tante bottiglie di prosecco.
Altri cantanti che stima?
I Modà li seguo dalla prima ora. Emma Marrone è una amica, è bravissima. Poi Lady Gaga, Amy Winehouse, Adele. E Marco Mengoni che sul palco è una bomba.
Come colloquia con i fan?
Con internet sono pessima. Preferisco registrare videomessaggi.
Riesce ad avere una vita normale?
Certo. Non mi sacrifico perché sono nota. Vado al cinema, al supermercato. Magari in estate è un po' più difficile, in spiaggia c'è più attenzione, io poi ero abituata ad andare in lidi con la spiaggia libera nel mio Salento.
Sabato 11 dicembre 2011 è protagonista a Uno in Musica su Sky Uno.
Mi sono divertita tantissimo a registrare la puntata. La sola cosa che mi resta ancora difficile è parlare guardando una telecamera. A me piace il contatto umano.
E' scaramantica?
Si ma non racconto come. Troppi beep di censura.
Regali dai fan?
Molti. Anche qualcuno imbarazzante.
Tipo?
Una cintura di castità.
Lei è positiva o negativa?
Mi piace essere negativa per sorprendermi sempre!