Il 5 ottobre 2012 si celebra l’anniversario di uno di quegli eventi che hanno fatto la storia della musica. Esattamente mezzo secolo prima, sbarcò in classifica Love Me Do, il primo singolo dei Beatles: probabilmente, sul momento, pochi capirono che l’ancora sconosciuta band di Liverpool avrebbe rivoluzionato per sempre il mondo del rock’n’roll.

Ovviamente, il cinquantenario dei Fab Four sarà celebrato ovunque e specialmente nel Regno Unito, con eventi che toccheranno soprattutto Londra e Liverpool.
I festeggiamenti si aprono già il 20 settembre, con il debutto al Prince of Wales Theatre, nella capitale britannica, del musical Let It Be: le celebri hit della band più amata di tutti i tempi rivivranno sul palcoscenico, seppur per poche date (si parla, al momento del solo mese di settembre), reintepretate da un cast di giovani talenti. Lo spettacolo prevede l’esecuzione di pezzi immortali come Twist and Shout, She Loves You, Yesterday, Hey Jude e Come Together.

La novità a noi più gradita sta nel fatto che una piccola parte di questo musical parla italiano: a indossare la cofana immortale e il leggendario basso Hofner di Paul McCartney sarà il viterbese Emanuele Angeletti. Da anni membro della tribute band Apple Pie, passata anche a un’edizione di X-Factor, è l’unico non britannico del cast e assomiglia come una goccia d’acqua al vecchio Macca. E chissà come la prenderanno lui e Ringo, a vedere i propri “cloni” che eseguono, cinquant’anni dopo, le loro canzoni immortali.