di Eva Perasso

A fine anno arriva immancabile come il bacio sotto il vischio, il tempo degli oroscopi e delle classifiche. E tra queste ultime ce ne è una che ci fa già pregustare il futuro musicale dell’anno che verrà: è quella delle promesse del 2013, le canzoni che ascolteremo e cercheremo di più con i nostri smartphone, magari chiedendo a una app come Shazam di taggarle per noi, dicendoci il loro titolo mentre passano alla radio o in tv.

Le tre promesse del nuovo anno
- È proprio Shazam, il più famoso social-riconoscitore di titoli via smartphone, a stilare la classifica delle novità 2013. Lo aveva già fatto la scorsa estate, coronando Gotye e la sua “Somebody that I used to know” a tormentone d’agosto, e aveva azzeccato la previsione. Ora ritorna con il 2013, ed ecco chi tenere d’occhio: la triade magica da dischi d’oro è formata da French Montana, il rapper americano di origini marocchine, che già si è fatto conoscere quest’anno con la sua esplicita “Pop that”, tallonato dallo statunitense produttore e autore Bei Maejor, che deve il suo successo a una collaborazione famosa come quella con Justin Bieber, tra gli altri, e che si prepara a sfornare un singolo con l’anno nuovo. Il terzetto si chiude con una produzione europea, il duo degli AlunaGeorge, con il loro sound di contaminazione R&B direttamente dall’underground londinese.

French Montana, Pop That




Bej Maejor, Lights Down Low



AlunaGeorge, You know you like it



Anno nuovo, nomi nuovi – Non sono i soli artisti su cui Shazam, forte dei suoi 250 milioni di utenti in 200 Paesi, ha gettato l’occhio per l’anno nuovo. Tra quelli che hanno già annunciato un album nei prossimi 12 mesi e che si sa già faranno il pieno di tag da parte degli ascoltatori, ci sono il rapper di Brooklyn il cui nome è tutto un programma Joey Bada$$, oppure la collega Angel Haze, o Tito Lopez, ancora una volta un rapper, in questo caso in arrivo dal Mississippi.

Cosa è accaduto nel 2012
– Ma prima di iniziare a taggare artisti e canzoni da gennaio in poi, Shazam offre anche un consuntivo sull’anno in chiusura: nel mondo c’è una cantante che ha superato tutti: è Rihanna. Nel 2012 ha collezionato 15,1 milioni di tag, seguita da Gotye con 14,5 milioni di tag e da David Guetta con 13,7 milioni. Anche il focus dedicato esclusivamente all’Italia somiglia a quello mondiale: gli artisti che più sono piaciuti, tanto da cercarli e taggarli con Shazam, sono stati Gotye, David Guetta, Fun., Rihanna, Adele.

Le canzoni più amate del vecchio anno
– E oltre ai protagonisti e interpreti, ecco anche le canzoni che gli utenti hanno cercato di identificare grazie alla app di Shazam. Neppure a dirlo, a conferma dei pronostici estivi, il solito Gotye, direttamente da Bruges, dove è nato, balza al primo posto con Somebody that I used to know forte di 14,9 milioni di tag, mentre va a un altro tormentone pluri-passato in radio il secondo posto, ovvero “We are young” di Fun. con 8,1 milioni di tag e il terzo posto è tutto di “Titanium” di David Guetta con 5,8 milioni di tag. In Italia, qualcosa cambia al terzo posto, dove rimane un pezzo forte dance che ha accompagnato tutto l’ultimo anno, quello di Gustavo Lima con la sua “Balda”. Abbandonando i ritmi latini del brasiliano Gustavo, gli italiani premiano anche un successo di una giovane band islandese cercando gli Of Monsters and Men con la loro “Little talks”.

Gotye (featuring Kimbra), “Somebody That I Used to Know”




Fun. (featuring Janelle Monae), “We Are Young”



David Guetta (featuring Sia), “Titanium”