di Fabrizio Basso

Sa guardare in faccia i camorristi e raccontare la vita quotidiana, viene dal teatro e vorrebbe andare verso il bordo campo. Clementino è uno dei rapper più autorevoli dell'ultima nidiata. E' in uscita, il 28 maggio, col disco Mea Culpa per Universal. E' venuto a trovarci a Sky.it e lo abbiamo intervistato.

Clementino con questa visita a Sky.it fa un tuffo nella televisione.

Sto poco a casa e ne guardo poca ma non mi piace quella generalista e qui trovo il mio spazio.
Che canali di Sky segue?
In primis il 200, per essere sempre aggiornato sullo sport.
Tifoso?
Del Napoli. Un sogno sarebbe fare il telecronista.
Film?
Mi è piaciuto 300 ma sono più orientato sul National Geographic Channel e i documentari.
Genere preferito?
Quelli storici, tipo History Channel.
Lei viene dal teatro.
Una esperienza fondamentale, garantisce quel po' di faccia tosta indispensabile a chi fa il mio lavoro: è utile dal vivo e nei video. I miei si sono conosciuti dietro le quinte di un teatro.
A Napoli è una star. Pronto per il salto nazionale?
C'è una bella ribalità con i milanesi. Io a Napoli ho il podio e sa che mi dico?
No.
Meglio primo in un territorio che nel gruppo in spazi più vasti.
I ragazzi la considerano un guru.
Non esageriamo. So che mi ascoltano e cerco di mandare messaggi responsabili. La rabbia va veicolata, ognuno ha il suo rap.
I rapper sono potenti...
Sono i nuovi cantautori e con le parole possono fare più male di un killer di Secondigliano.
Di dove è originario?
Di Cimitile. In piazza c'erano 5mila ragazzi ad ascoltarmi. Io posso guardare in faccia un camorrista e dirgli quel che penso. La gente mi vuole bene.
Ha paura?
No. Napoli è il Bronx d'Europa, è la capitale del Sud. A Milano sono tutti arrabbiati, a Napoli si ride sempre. Ho visto gente morirmi davanti. So cosa vuol dire vivere in questo clima.
Ha mai pensato di fare politica?
Ci ha provato mio padre e ne è uscito deluso. Ci ha messo poco a capire che non è cosa.
Insomma non teme nulla.
Per uno che è cresciuto facendo freestyle la paura non esiste.