di Fabrizio Basso
(da Verona)

Il ciclone One Direction ha travolto Verona. E stasera non risparmierà il Forum di Assago a Milano. Ieri sera la città di Giulietta e Romeo ha subito una invasione mai vista dai tempi delle calate barbariche. Piazza Bra, quella che sta di fronte all’Arena, era affollata da circa duemila persone, giunte in città anche senza biglietto, solo per ascoltare. E piangere. E urlare.

Dentro il clima è da corrida. Noi siamo arrivati alle 18 ed era già quasi tutto pieno. I fan, giovanissimi, si sono scaldati per ore le corde vocali ripassando tutto il repertorio. Quando si è avvicinata l’ora, intorno alle 20.30 si è alzato forte dalle gradinate il grido “we are you”. Sono saliti sul palco i musicisti e poi, in t-shirt e jeans Harry Styles, Niall Horan, Liam Payne, Zayn Malik e Louis Tomlinson: immediato parte il coro dei 13mila dell’Arena. Il palco è basico, un gioco di parallelepipedi scuri che si illuminano a seconda delle esigenze, diventando autoreferenziali o rappresentando città, grattacieli, panorami.

L’età media è abbondantemente under 18 e dunque non si può sfidare la notte: 1D sul palco alle 20.40 e per le 22.30 la musica è finita. E’ uno sventolare di bandane e di magliette non ancora indossate ma già sudate. I genitori vigilano, abbracciano le lacrime delle figlie, un po’ si commuovono anche loro: chissà se per la gioia della figlia o perché loro, qualche lacrima, l’hanno spesa (forse) per i Rolling Stones.

Si comincia con “Up all night”. Ma dire si comincia è improprio. Il concerto è iniziato almeno cinque ore prima. One Direction si presentano da rockstar scafate, corrono da una parte all’altra del palco e poi, belli e ruffiani, salutano Verona e i loro Directioner. Si continua con "Love you first", "Change my mind", "Summer love" e "Rock me". Si chiude con "Kiss you" e con i bis "Live while you’re young" e "What makes you beatiful".

Chi non c’era potrà rifarsi nell’estate 2014 quando torneranno per esibirsi in uno stadio, forse due, e col nuovo album annunciato per fine anno e che sarà più maturo, garantiscono. Inoltre dal 5 settembre arriva nelle sale il film in 3D "One Direction – We are us": immagini, video, curiosità esclusive. C'è poi un cofanetto di cinque libri, uno per ognuno, edito da Sperling & Kupfer che costa 16,90 euro: una opera per vere superfan ma anche per curiosi. Come dicevano le directioner ieri sera lasciando l’Arena: “Sempre in loro compagnia”.