di Andrea Bassi

Forse per scaramanzia (la prima puntata è andata in onda venerdì 13 febbraio), forse memori del trattamento riservato a Firefly (cancellata per bassi ascolti dopo 15 puntate) fatto sta che i fan di Joss Whedon, creatore della nuova serie Dollhouse, stavolta si sono mossi con largo anticipo. A partire dal sito DollhouseForums.com hanno dato vita a una campagna di opinione favorevole alla serie, scrivendo articoli, animando forum, comprando merchandising, prima ancora che la serie venisse messa in onda. Solo la pagina principale dedicata a Dollhouse su Facebook ha visto in pochi giorni l’adesione di 20.000 persone.




La protagonista della serie è Echo (Eliza Dushku), una ragazza che vive insieme ad altre persone all’interno di un misterioso residance/laboratorio.  A queste persone è stata cancellata la personalità, in modo da poterne programmare a piacimento memoria e abilità, usandole  ogni volta per una missione diversa. Una volta compiuto il proprio dovere, Echo ed i suoi amici vengono “ripuliti” e tenuti in "modalità sospesa", pronti ad essere riutilizzati ancora, come si trattasse di bambole (Doll), da cui il titolo della serie. La storia si mette in moto nel momento in cui la protagonista inizia a farsi domande sul suo passato, mettendo così a rischio la compagnia per cui lavora, sé stessa e i suoi compagni, durante le pericolose missioni in cui viene impiegata.

Come raccontano i fan italiani della serie nel Forum di Subsfactory, la paura è che il network FOX possa fare come con Firefly. La speranza è invece in una lenta crescita del pubblico, che porti a metà stagione a decidere di portare gli attuali 13 episodi previsti ai classici 23-24 di una stagione completa.