di Andrea Bassi

Su Axn, la rete di Sony Pictures Television International (canale 120 di SKY) incomincia la seconda stagione del legal drama più appassionante della tv: Damages. Dopo il Golden Globe 2008 a Glenn Close come miglior attrice protagonista, ecco aggiungersi al cast William Hurt, premio Oscar 1985 per Il bacio della donna ragno.  I due tornano a recitare insieme 25 anni dopo Il grande freddo, il film di culto di Lawrence Kasdan, manifesto della generazione post ’68.

I nuovi 13 episodi della serie ambientata nello spietato e competitivo mondo degli avvocati di New York hanno una trama come sempre ricca di colpi di scena, di flasback e anticipazioni. La storia si muove su due piani narrativi separati ma coincidenti.

PRIMA DI PROSEGUIRE NELLA LETTURA,  ATTENZIONE ALLE ANTICIPAZIONI!

Dopo la grande vittoria sul miliardario corrotto Arthur Frobisher (Ted Danson), Patty Hewes (Glenn Close) si prende una pausa dal lavoro e si dedica ad una fondazione di beneficenza, ma la vita tranquilla dura poco. Daniel Purcell (William Hurt), un brillante ricercatore, entra in conflitto con la Ultima National Resource, società di energia per la quale lavora. Quando l’azienda inizia a minacciare la sua famiglia, David decide di rivolgersi all’unica persona che lo può aiutare e che, in modo misterioso, è legata al suo passato: Patty Hewes.

Intanto Ellen Parsons (Rose Byrne), l’assistente di Patty, sta cercando di incastrare la gelida e perfida avvocatessa  per il suo coinvolgimento nel suo tentato omicidio e nell’uccisione del suo fidanzato. Diventa così informatrice dell’FBI.  Ancora ossessionata dal lutto subito, entra in un gruppo di terapia ed incontra un misterioso uomo, Wes Krulik (Timothy Olyphant), con cui entra in confidenza, senza sapere che lavora segretamente con Rick Messer, il detective responsabile dell’assassinio di David Connor, il suo fidanzato.