Su SKY Uno è tempo di elfi, maghi e gnomi. Torna, con la serie La spada della verità, uno dei generi più mistrattati in Italia: il fantasy. Nonostante goda, anche nel nostro paese, di un vastissimo numero di fan, il genere rilanciato dalla trilogia del Signore degli Anelli, molto spesso soffre di un certo pre-giudizio negativo. Nelle librerie fantasy e fantascienza sono spesso relegati, insieme, tra gli scaffali più scomodi da da raggiungere. Ora, a colmare un po' il vuoto di rappresentanza del magico mondo, arriva questa serie in 22 puntate tratta dall'omonima saga scritta da Terry Goodkind.

La mente dietro all'operazione è quella di Sam Raimi, regista di culto di Hollywood, autore di blockbuster di sicuro successo come la serie Spider-Man, e di vere perle del cinema horror come la La Casa e L'armata delle tenebre. Ironico, consapevole, citazionista ma sempre rispettoso delle regole del genere che affronta Raimi è da molti anni anche un valido e apprezzato produttore televisivo. A lui si devono due serie come Hercules e Xena, principessa guerriera, che, oltre ad avere l'indubbio merito di aver lanciato la stella di Lucy Lawless, sono stati capaci di destreggiarsi con rara abilità tra l'ironia e la qualità della scrittura. E su questa linea e stile si inserisce anche La spada della verità.

La serie è girata tutta in Nuova Zelanda (esattamente come Il Signore degli Anelli), l'unica terra rimasta, forse, dove trovare vasti scenari naturali non ancora contaminati dallo sviluppo urbano e industriale. La storia racconta di Richard Cypher (Craig Horner), l'ultimo mago guerriero della sua epoca e della sua lotta contro nemici umani e ultraterreni. Richard è aiutato dalla bellissima (e misteriosa) Kahlan Amnell e da Zedd, vecchio e innocuo mago interpretato dal veterano Bruce Spence.


La spada della verità in prima visione assoluta per l’Italia, a partire da martedì 8 dicembre, tutti i martedì alle 21,00 solo su SKY Uno.

Guida Tv: guarda quando va in onda

Clicca qui per la fotogallery di La spada della verità