In prima visione assoluta su History Channel ogni lunedì alle 21.00 a partire dal 7 dicembre

Il Sole sorgerà come ogni mattino e la vita proseguirà. Ma quando l’ultimo essere umano sarà scomparso, come sarà il nostro pianeta? LA TERRA DOPO L’UOMO, la nuova serie in 10 episodi in onda su History Channel (canale 407 di SKY) ogni lunedì alle 21:00 a partire dal 7 dicembre, prova a immaginare cosa accadrà alla Terra, quando la natura si impossesserà nuovamente del nostro pianeta.

Esperti di ingegneria, botanica, zoologia, climatologia, ecologia e archeologia tracciano un quadro di come cambierà il mondo secoli dopo la nostra estinzione, avvalendosi di eccezionali effetti speciali e immagini di computer grafica. Questa esplorazione del futuro ci offre però anche una chiave per comprendere meglio il nostro presente e riscoprire il nostro passato. Mentre assisteremo alla rivincita della natura sulle grandi metropoli come New York e Chicago, capiremo meglio come queste città funzionano oggi. Vedremo il lento sbriciolarsi di alcuni degli edifici più famosi al mondo, come la Cappella Sistina a Roma o il Chrysler Building di New York e allo stesso tempo scopriremo come e perché furono edificate.

Senza l’uomo, il Big Bang di Londra cesserà di scandire le ore dopo pochi giorni, e i satelliti spaziali uscirà dalla sua orbita e precipiteranno sulla Terra. Tutto questo mentre la dichiarazione di indipendenza degli Stati Uniti e il corpo mummificato di Tutankhamon sopravvivranno ancora per decenni. E sarà delle diverse specie di animali e di piante? Gli elefanti fuggiti dallo zoo di Los Angeles, ad esempio, torneranno nei territori un tempo dominati dai loro antenati, i mammut, mentre gli alligatori invaderanno le città con clima subtropicale come Houston.

In un mondo senza più l’uomo, si apriranno quindi nuovi scenari di sopravvivenza e di evoluzione, e nuove specie sostituiranno quelle che conosciamo.