I fan delle serie Tv lo sanno bene: le anticipazioni sono sempre gradite. Ma fino a un certo punto! Quindi la regola è quella di stuzzicare la curiosità senza anticipare mai svolte di trama. Cosa che rischierebbe seriamente di compromettere il gusto di una “prima visione tv”. Diciamo quindi, senza dire troppo, che il finale della stagione 4 di Dexter, andato da poco in onda negli USA, ha lasciato il pubblico letteralmente spiazzato. Dove “spiazzato” è poco...

Secondo quanto dichiarato da Jennifer Carpenter , nella vita moglie di Michael C. Hall e sorella di Dexter nella serie, “sarà meglio prenotare un appuntamento con lo psicologo, perché quello che vedrete andrà al di là di qualunque immaginazione”. Pare che la svolta abbia un tale impatto sulla storia da imprimere un cambiamento sull’intero corso della serie. Tanto che al cast e alla troupe sarebbero stati fatti firmare rigidissimi accordi di segretezza, con l’ultima puntata girata a set blindati.

Naturalmente, per sapere di che si tratta dovremo aspettare ancora un po’. Per ora, nel finale della terza stagione, da poco conclusa in anteprima assoluta su FX (canale 119 di SKY), abbiamo assistito al matrimonio di Dexter con la fidanzata Rita, interpretata da Julie Benz. Quello che è lecito anticipare è che l’inizio della quarta stagione vedrà il serial killer più amato della tv nelle vesti di padre affettuoso alle prese con il suo bebè. Mentre sul fronte, diciamo così, lavorativo, se la dovrà vedere con “Trinity killer”, un efferato assassino, interpretato da John Lithgow, la cui caratteristica è quella di uccidere tre persone alla volta.

Nell’attesa da Youtube ecco le immagini del videogioco, tratto dall’omonima serie e frutto di un accordo tra la Showtime e la softerhouse Marc Ecko Entertainment. Per chiudere, dopo aver segnalato il bellissimo cross-over dei fan tra Dexter e Cold Case ecco una scelta in mezzo all’impressionante numero di tributi dei fan presenti in rete. Si va: dal remake parodistico della sigla, più o meno fedele all’originale; alla parodia al femminile; alla parodia francese con tanto di preparazioni stile “nouvelle cuisine”; alla parodia spagnola, con un più prosaico salchichón; alla parodia ebraica, con cibi rigorosamente Kosher.
Buon divertimento e buon appetito a tutti.