Guida TV: scopri quando va in onda Glee

di Marco Agustoni

Sull’onda del successo di show come High School Musical, Hannah Montana e Il mondo di Patty, Glee ha fatto breccia in un lampo nel cuore del pubblico e oggi è una delle serie tv più seguite dai teenager. Forte della vittoria ai Golden Globes come miglior serie tv (musical o commedia) e delle vendite stratosferiche delle cover interpretate dal cast, Glee si avvia ora in Italia all’episodio conclusivo della prima stagione, che andrà in onda su Fox l’8 aprile alle 21.15 e, in replica, il 12 alle 22 (consulta la guida tv). Brad Falchuk, creatore della serie insieme a Ian Brennan e Ryan Murphy, ci ha parlato di Glee nel corso di una conference call.

È vero che inizialmente Glee doveva essere un film?
Sì, inizialmente Glee era stato concepito come una sceneggiatura per un film da Ian Brennan, ed era piuttosato diverso nei toni e nella trama. Poi quando siamo subentrati io e Ryan Murphy abbiamo tenuto il concept e lo abbiamo trasformato in una serie tv per Fox. Un film di Glee per il futuro? Ora siamo concentrati sulla serie, ma è possibile.

Glee è una serie che parla di teenager ma è scritta da adulti: come avete fatto a risultare credibili agli occhi dei ragazzi?

Nessuno di noi è più un teenager, ma lo siamo stati tutti. Credo che l’essere un teenager a scuola sia un sentimento universale, che ti porti dietro per sempre, e le emozioni che provi sono le stesse.

Come avviene la scelta delle canzoni per Glee?
È Ryan Murphy che si occupa di scegliere le canzoni ed è molto bravo nel farlo, anche perché è un vero esperto di musica. Di solito nel produrre un episodio di Glee prima scriviamo la sceneggiatura, poi quando abbiamo una storia decidiamo quanti e quali numeri musicali fare e da lì cerchiamo delle canzoni adatte.

Di solito come reagiscono i musicisti quando chiedete il permesso di utilizzare una loro canzone?
Siamo sempre stati fortunati e per ora nessuno ci ha detto di no. Dopotutto, Glee dà l’opportunità ai ragazzi di riscoprire vecchie canzoni: dopo aver sentito la versione di Glee si chiedono come era quella originale e la vanno a cercare.

Il cast interviene mai nella scelta delle canzoni?

I ragazzi sono così talentuosi che è difficile non dargli retta e se una canzone che propongono ha senso per la storia come non dargli ascolto? Ma di solito le canzoni non vengono da loro.

È vero che Jennifer Lopez comparirà nello show come inserviente della mensa?
Sì, è vero. Abbiamo deciso di darle un ruolo da lavoratrice perché penso che nel portare una grande star in una serie tv si debba andare contro lo hype. Lei è bella, brava e famosissima e se la metti a fare un ruolo glamour diventa noioso.