Guida Tv - scopri quando va in onda l'ultima puntata di Lost

Leggi anche:
Lost, il trionfo dell’originale
Lost, misteri senza fine
Lost, intrattenimento totale

di Andrea Bassi

C’è chi salterebbe all’ultima pagina del romanzo per sapere subito come va a finire. E c’è chi, invece, quell’ultima pagina se la legge una riga al giorno, per rimandare il più possibile la fine della storia. Ed è proprio questo che cercano di fare i fan di Lost con i loro video riepilogativi. Ecco qui il miglior video “fanmade” secondo uno dei creatori della serie, Damon Lindelof.

Stavolta però non c’è niente da fare. Sta per calare definitivamente il sipario su Lost, la serie che ha cambiato la storia della Tv e il suo rapporto coi fan. Il pubblico italiano potrà vedere l’ultimo episodio, a sole 24 ore dalla messa in onda americana, in originale con sottotitoli in italiano, su Fox (canale 110 di Sky) lunedì 24 maggio alle ore 22. A distanza di una settimana, il 31 maggio, sempre su Fox alle 22, l’episodio sarà trasmesso doppiato in italiano.
E mentre su Youtube circola già il trailer del misteriosissimo nuovo film di JJ Abrams - creatore di Lost - prodotto da Spielberg, Hollywood celebra la serie dei record, che ha segnato il passaggio all’epoca dell’intrattenimento totale: il pilota più costoso della serie Tv (14 milioni di dollari!); sei stagioni con un tasso di “assuefazione” del pubblico mai visto prima; cifre da capogiro per la vendita degli spazi pubblicitari; comunità di fan in rete che venerano la serie dei misteri e ne analizzano ogni risvolto su forum, blog ed enciclopedie in stile Wikipedia, partecipando a quella che è stata definita come una “caccia  al tesoro planetaria”.

Ecco allora una lettera    di complimenti agli autori dello show da parte George Lucas, il padre di Guerre Stellari, letta giovedì scorso ad una festa di celebrazione. Nel messaggio Lucas si complimenta per come gli autori hanno saputo pianificare in anticipo la storia, per non incappare in vicoli ciechi. La cosa ha molto emozionato Lindelof e Cuse, da sempre fan della saga di Star Wars. Alla quale rendono ironico omaggio nella puntata 13 della stagione 5, quando Hurley nel 1977 tenta di scrivere in anticipo la sceneggiatura di Episode III.

Nella stessa serata il compositore Michael Giacchino, stretto collaboratore di JJ Abrams dai tempi di Alias, ha eseguito con un’orchestra dal vivo la colonna sonora di Lost. Su Youtube circolano i video delle prove di diversi brani, come il tema principale The Oceanic 6, il tema di The Temple,
o questo brano,  in cui il compositore in maglietta e cappello da baseball si diverte a mescolare il tema principale con Island underwater, dalla puntata LAX, per poi concludere con un piccolo brano dalla colonna sonora di UP, film della Pixar.

La rivista online Tv Guide lancia invece un divertente concorso, il Lost Awards, in cui il cast di Lost viene invitato a svelare le proprie preferenze riguardo diversi argomenti. Per “La miglior storia d’amore” vincono Sun e Jin su Desmond e Penny e Sawyer e Juliet. Anche se la scena della telefonata tra Desmond e Penny in La Costante viene ritenuta da molte la più bella in uno degli episodi più belli di tutta la serie (il 4x05). Per “La miglior morte” vincitore unico è l’eroico Charlie, nell’episodio Attraverso lo specchio (il 3x22). L’attrice Sonja Walger (Penny) confessa che ancora oggi molte persone che la incontrano per strada le si avvicinano commosse con la scritta “Not penny’s boat” sulla mano. Per “Miglior Flashback” vincono quelli di Mr Eko  nell’episodio Il prezzo della vita (2x10) e quello di Richard Alpert nell’episodio Ab Aeterno (6x09).  Da ultimo “Il miglior mistero non risolto” vede in testa il povero Walt, il cui interprete, l’ex bambino Malcolm David Kelley, vorrebbe sapere di più a proposito dei suoi super poteri ma, purtroppo, non gli è stato possibile prendere parte al finale in quanto è cresciuto troppo.
Non resta che gustarsi quest’ultima puntata per vedere a quanti altri misteri non verrà data risposta!