Per donne Mature e caslinghe disperate, medici innamorati e famiglie allargate è tempo di conoscere il proprio destino.
a Luglio, infatti, FoxLife (canale 112 di Sky) trasmette gli episodi che concludono le stagioni delle sue serie più seguite ed amate.

Si parte  Mercoledì 7 luglio alle 21.00 con finale della sesta stagione di Desperate Housewives. Molte le sorprese,  la più importante riguarda il personaggio chiave della stagione, Angie (Drea De Matteo), minacciata da un uomo misterioso sbucato dal suo altrettanto misterioso passato. Mentre Gabrielle (Eva Longoria) mette a rischio la sua incolumità per aiutare Angie, il rovescio finanziario di Susan (Teri Hatcher) e Mike (James Denton) li costringe a trasferirsi in un appartamento più piccolo e Bree (Marcia Cross) decide di cedere la sua impresa a Sam (Sam Page, Mad Men) per proteggere il grande segreto della sua famiglia. Ma soprattutto Lynette (Felicity Huffman) chiude la stagione venendo presa in ostaggio da un serial killer

Lunedì 12 luglio 2010 alle 21.55 tocca invece al finale della 3° stagione di Private Practice. Nell’episodio troviamo Addison (Kate Walsh) e Amelia (Caterina Scorsone), la sorella dell’ex marito di Addison, il dott. Derek Shepherd (personaggio della serie Grey’s Anatomy), che combattono attorno al tavolo operatorio per salvare la vita di Maya, la figlia di Sam (Geffri Maya Hightower) e del bambino nel suo grembo a seguito di un grave incidente automobilistico, mentre Sam (Taye Diggs) opera una persona coinvolta nello stesso incidente. Ma le vite di tutti stanno per essere sconvolte da una morte improvvisa.

Mercoledì 14 luglio 2010 alle 21.55
potremo seguire in prima visione assoluta in Italia l’ultimo episodio della 4° stagione di Brothers & Sisters. Nella puntata, un investimento segreto di William (Tom Skerritt) porta un po’ di speranza nella sfortunata famiglia Walker, anche se ben presto un accordo fatto da Robert (Rob Lowe) arriva a compromettere non solo la sua salute, ma mette a rischio la sicurezza di tutti. Infine Rebecca (EmilyVanCamp) e Justin (Dave Annable) decidono di prendersi una pausa per riflettere sul loro rapporto


Venerdì 16 luglio alle 21.55 andrà in onda, in prima visione assoluta in Italia, l’ultima puntata della 1° stagione di Cougar Town, in cui vedremo Jules (Courteney Cox), la quarantenne divorziata protagonista della serie, decidere finalmente di confidare all’ex marito Bobby (Brian Van Holt) che sta frequentando un altro uomo: il comune amico Grayson (Josh Hopkins), mentre il figlio Travis (Dan Byrd) riesce a far arrabbiare la fidanzata Kylie (Spencer Locke.

A seguire, alle 22.20 vedremo in prima visione assoluta in Italia l’ultimo episodio della 1° stagione di Modern Family. Giunge così alla fine il divertente finto documentario che segue le vicende dei Prithchett, una moderna famiglia allargata. In questo episodio la figlia maggiore Claire (Julie Bowen) è determinata a far fare un nuovo ritratto all’intera famiglia, ma sembra che tutti siano troppo occupati per partecipare: Gloria (Sofia Vergara)  e Manny (Rico Rodriguez) sono ad una partita dei Lakers con Phil (Ty Burrel) e Alex (Ariel Winter), finendo tra l’altro per essere ripresi in diretta tv in un momento davvero imbarazzante.  Cameron (Eric Stonestreet) deve cantare ad un matrimonio e Mitchell (Jesse Tyler Ferguson) si deve occupare di Lilly e di un piccione, mentre Luke (Nolan Gould) intervista il patriarca Jay (Ed O'Neill) per un progetto scolastico.

Lunedì 19 luglio 2010 alle 21.00 in prima visione assoluta in Italia FoxLife trasmette l’episodio finale della sesta stagione di Grey's Anatomy . In questa puntata di due ore, sceneggiata dalla creatrice della serie Shonda Rhimes (Crossroads – Le strade della vita, Principe Azzurro Cercasi), lo staff medico del Seattle Grace Hospital è chiamato a gestire la crisi più grave della sua intera storia. Una serie di incidenti a catena infatti riempie l’ospedale di pazienti in condizioni gravissime mettendo a dura prova tutti, soprattutto Meredith (Ellen Pompeo) e Christina (Sandra Oh) che misureranno in questa circostanza estrema le loro reali capacità di chirurghi e la loro stessa vocazione di medici.